Calabria7

‘Ndrangheta in Veneto, condanne per 116 anni e 15 milioni di euro confiscati

'Ndrangheta stragista

Quasi 116 anni complessivi di pena, oltre a 15 milioni di euro di beni confiscati. È la sentenza emessa oggi dal gap di Venezia, Luca Marini, al termine del processo con rito abbreviato per i 32 imputati nell’inchiesta “Camaleonte”. L’operazione ha scoperchiato gli interessi della ‘ndrangheta in Veneto, in particolare tra Padova, Vicenza, Venezia e Treviso.

La pena più alta è nei confronti di Michele Bolognino, esponente della cosca Grande Aracri, a cui sono stati dati 13 anni e 4 mesi. Coinvolti anche imprenditori del posto, collusi al criminalità.

Altri due filone di processo, però, proseguono il loro corso. Uno sul fronte padovano dove si procede per i reati di associazione mafiosa, e un altro sul fronte veneziano per i reati di bancarotta e false fatture.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Auto in transito a fuoco nel Catanzarese

manfredi

Trovato con tritolo, arrestato 76enne a Platì (VIDEO)

manfredi

Coronavirus, a Botricello la famiglia Battesimo straziata dal dolore. Morta anche la sorella Mimma

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content