Calabria7

‘Ndrangheta, latitante scovato e arrestato in un lido del Tirreno

Nella mattinata odierna, a Santa Maria del Cedro, militari del Norm della compagnia carabinieri di Scalea e della locale stazione, al termine di autonoma attività informativa, hanno localizzato all’interno del lido “Oasi” – e tratto in arresto – il catturando Umberto Pietrolungo, classe ’66 di Cetraro, elemento considerato organico alla cosca di ‘ndrangheta “Muto” operante a Cetraro e comuni limitrofi. Pietrolungo, a marzo 2021 si era reso irreperibile a seguito dell’emissione dell’ordine di carcerazione della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro – Ufficio Esecuzioni Penali dovendo lo stesso espiare la pena di anni 5 e mesi 4 di reclusione per il reato di tentata estorsione in concorso aggravato dal metodo e dalle finalità mafiose commesso a Tortora nel periodo gennaio – aprile 2010. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Cosenza.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid, il sindaco di Crotone: “Dati per nulla confortanti, rispettiamo le regole”

Antonio Battaglia

Maestra positiva a Cosenza, una trentina di bambini in quarantena

Giovanni Bevacqua

Regione, altro che Covid-19: rinvio Consiglio è per “guai” che vi raccontiamo da mesi

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content