Calabria7

‘Ndrangheta, operazione “Nuove leve”: assolti due imputati

rutigliano confisca

La Corte d’Appello riforma la sentenza perché il fatto non sussiste: entrambi gli imputati erano stati condannati in primo grado

Assolti dall’accusa di associazione mafiosa perché il fatto non sussiste. Pasquale Mercuri e Francesco Morello, coinvolti nell’inchiesta Nuove Leve, erano entrambi accusati di associazione mafiosa e, in particolare, di appartenere al clan Giampà di Lamezia Terme. In primo grado erano stati condannati rispettivamente ad una pena di 12 anni e 7 anni di reclusione. La nuova sentenza, emessa questa mattina la Corte d’Appello di Catanzaro, assolve completamente i due imputati dai reati disponendo, inoltre, la scarcerazione e la revoca delle pene accessorie. Il collegio difensivo è composto dall’avvocato Antonio Larussa e Domenico Villella.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Parte il terzo anno del progetto “Tessere di Comunità”

manfredi

Catanzaro, Costanzo: “Ordinanza-farsa. Abramo non si smentisce mai”

Mirko

Sorpreso in auto con 400 grammi di cocaina, arrestato giovane catanzarese

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content