Calabria7

‘Ndrangheta, operazione Rimpiazzo: annullata misura cautelare indagato

Inchiesta della Dda di Catanzaro e della Polizia contro la consorteria mafiosa operante nella frazione di Vibo Valentia.

I soggetti coinvolti nell’ operazione “Rimpiazzo” sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso e concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento e rapina, aggravati dal metodo mafioso, detenzione e porto illegale di armi ed esplosivi, lesioni pluriaggravate, intestazione fittizia di beni, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Tra gli indagati destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare richiesta ed  eseguita lo scorso 9 aprile 2019 dalla DDA di Catanzaro anche Mario L., 38enne di Vibo Marina, difeso di fiducia dall’ avvocato Emanuele Papaleo, il quale dopo aver presentato riesame al Tribunale del Riesame di Catanzaro, ha ottenuto l’immediata liberazione dell’indagato.

Il Collegio ha infatti ritenuto valevoli le argomentazioni difensive dell’ avvocato Emanuele Papaleo, ed ha quindi disposto l’annullamento dell’ordinanza impugnata disponendo la cessazione della Misura Cautelare Custodiale in atto.

Si attendono ora le motivazioni, ma per il momento l’indagato Mario L. rimane libero senza alcuna misura.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Truffe, due donne in azione a Cirò Marina: anziani nel mirino

Matteo Brancati

Violazioni nella notte di Capodanno, elevate sanzioni a Crotone

Matteo Brancati

Parole di Vita, commento di don Gaudioso sulla V domenica di Pasqua (Video)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content