‘Ndrangheta: sgomberati a Rosarno due immobili confiscati

Avviato e concluso questa mattina, da parte delle forze dell’ordine, lo sgombero di due immobili appartenuti ad una nota famiglia di ‘ndrangheta, attiva nel territorio di Rosarno, e illecitamente occupati.

“L’attività –  rende noto la prefettura – si è  svolta senza turbative per l’ordine pubblico, uno dei beni, già destinato dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata al Comune di Rosarno per finalità alloggiative,  è stato contestualmente consegnato all’ente dalla medesima agenzia, l’altro, di interesse governativo, sara’ presto destinato dalla medesima agenzia, presente sul posto. Sono 36 gli immobili sgomberati (ben superiore il numero delle unita’ immobiliari) da quando è partito il “Piano straordinario sgomberi” disposto dal Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari: appartamenti, ville e terreni, occupati dagli stessi proposti o da loro familiari e/o amici, finanche attività commerciali condotte dagli stessi, sono stati restituiti alla collettività”.

“L’attività –  rende noto la prefettura – si è  svolta senza turbative per l’ordine pubblico, uno dei beni, già destinato dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata al Comune di Rosarno per finalità alloggiative,  è stato contestualmente consegnato all’ente dalla medesima agenzia, l’altro, di interesse governativo, sara’ presto destinato dalla medesima agenzia, presente sul posto. Sono 36 gli immobili sgomberati (ben superiore il numero delle unita’ immobiliari) da quando è partito il “Piano straordinario sgomberi” disposto dal Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari: appartamenti, ville e terreni, occupati dagli stessi proposti o da loro familiari e/o amici, finanche attività commerciali condotte dagli stessi, sono stati restituiti alla collettività”.

“I risultati raggiunti –  continua la Prefettura – con l’attuazione del piano straordinario sgomberi segnano l’ennesimo punto a favore dello Stato nell’incessante lotta di contrasto alla ‘ndrangheta e di ripristino della legalità: gli sgomberi hanno infatti interessato, oltre al Capoluogo, 16 Comuni dell’intero territorio metropolitano, dal versante ionico a quello tirrenico (Africo, Bovalino, Sant’Ilario dello Jonio, Marina di Gioiosa Ionica, Caulonia, Gioiosa Ionica, Siderno, Stignano, Melito Porto Salvo lungo il versante Ionico; Villa San Giovanni, Rizziconi, Rosarno, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Cittanova, Taurianova e Palmi dal lato tirrenico). Atre pianificazioni, con cadenza periodica, sono in programma nelle prossime riunioni tecniche di coordinamento presiedute dal prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, cui seguiranno i tavoli tecnici disposti dal questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'assessore regionale ai Trasporti Emma Staine: “Attuare un sistema di trasporti intermodale che possa agevolare il rilancio del territorio”
Iscritti sul registro i vertici di Endered Italia. L'inchiesta è partita dalla denuncia di un altra azienda a proposito delle gare per le convenzioni
I nuovi dettagli dall'inchiesta: dall'ex direttrice ai colleghi la "mobilitazione" per aiutare la candidata privilegiata a superare gli esami
L’iniziativa del Coordinamento provinciale a sostegno del popolo palestinese partirà da Piazza Matteotti
Il “santone” e il medico dovevano rispondere della morte della donna dopo l’asportazione di un neo senza anestesia, su un tavolo da cucina
Lo sciopero è stato indetto da Cgil e Uil con lo slogan "Mai più morti sul lavoro" dopo la tragedia di Firenze con 5 operai morti
Quasi 3mila i visitatori che, dal 3 dicembre 2023 al 19 febbraio scorso hanno visitato l’esposizione nel Castello Aragonese
Tra gli obiettivi del progetto ci sono anche quelli di anche consentire tirocini e percorsi formativi all’estero
L’incontro organizzato all’Hotel Guglielmo ha avuto come tema “1989, inizio di un’era: l’ingresso delle donne del Rotary”
È arrivata in Italia su un barcone nel 2016. La sua è fra le 7 attività di cittadini stranieri nate in Calabria grazie al progetto PIU Supreme Resto in Campo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved