Calabria7

Processo ‘Ndrangheta stragista”, boss Graviano ha deciso di non rispondere al pm

Stragi '93-'94 graviano

Il boss Giuseppe Graviano ha rinunciato al suo controesame nell’ambito del processo “Ndrangheta stragista”. Lo ha comunicato il suo legale, Avvocato Giuseppe Aloisio, durante l’udienza di questa mattina che si è tenuta presso il Palazzo di giustizia di Reggio Calabria.

Lo stesso avvocato Aloisio ha affermato: “Non vi è paura di rispondere alle domande del pubblico ministero e delle parti civili, ma vi è la consapevolezza che le dichiarazioni rimarranno senza riscontro. L’obiettivo era quello di chiarire i rapporti di Graviano con alcuni imprenditori e dare maggiore ampiezza al processo, ma il mio assistito ha deciso di rinunciare”. Graviano è tra gli imputati per l’omicidio dei due carabinieri, Fava e Garofalo, avvenuto nel 1994 allo svincolo di Scilla.
Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rinascita Scott, il pentito Mirarchi: “Anche Soverato e Lamezia nelle mani dei Grande Aracri”

Gabriella Passariello

Spaccio di droga, arrestati quattro stranieri a Monasterace

manfredi

Trovato con eroina e cocaina, arrestato 49enne

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content