Calabria7

‘Ndrangheta: un nuovo pentito nei clan del Vibonese

C’è un nuovo pentito di ‘ndrangheta nel Vibonese. Si tratta di Giuseppe Comito, 43 anni, di Vibo Marina, condannato in via definitiva a 30 anni di reclusione per concorso nell’omicidio di Francesco Scrugli e nel ferimento di Rosario Battaglia e Raffaele Moscato.

Fatti di sangue avvenuti nel marzo del 2012 a Vibo Marina ad opera del clan Patania di Stefanaconi contro i rivali della consorteria dei Piscopisani. Comito è stato condannato per aver aiutato i Patania a compiere l’agguato segnalando la presenza dei rivali. Ad annunciare la sua collaborazione è stato il pm della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, Annamaria Frustaci, oggi pomeriggio in Corte d’Appello a Catanzaro quando ha chiesto ai giudici l’acquisizione dei nuovi verbali al fine di rafforzare l’accusa contro il boss Pantaleone Mancuso, detto “Scarpuni”.

La Corte, tuttavia, non ha ammesso tali verbali ritenendoli non pertinenti in tale processo.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Tentato furto per i nuovi monopattini pubblici di Cosenza

Francesco Cangemi

Carabinieri nel Parco Nazionale Aspromonte, due denunce

manfredi

Tentata estorsione mafiosa, due preti del Vibonese indagati

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content