‘Ndrangheta: un nuovo pentito nei clan del Vibonese

C’è un nuovo pentito di ‘ndrangheta nel Vibonese. Si tratta di Giuseppe Comito, 43 anni, di Vibo Marina, condannato in via definitiva a 30 anni di reclusione per concorso nell’omicidio di Francesco Scrugli e nel ferimento di Rosario Battaglia e Raffaele Moscato.

Fatti di sangue avvenuti nel marzo del 2012 a Vibo Marina ad opera del clan Patania di Stefanaconi contro i rivali della consorteria dei Piscopisani. Comito è stato condannato per aver aiutato i Patania a compiere l’agguato segnalando la presenza dei rivali. Ad annunciare la sua collaborazione è stato il pm della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, Annamaria Frustaci, oggi pomeriggio in Corte d’Appello a Catanzaro quando ha chiesto ai giudici l’acquisizione dei nuovi verbali al fine di rafforzare l’accusa contro il boss Pantaleone Mancuso, detto “Scarpuni”.

Fatti di sangue avvenuti nel marzo del 2012 a Vibo Marina ad opera del clan Patania di Stefanaconi contro i rivali della consorteria dei Piscopisani. Comito è stato condannato per aver aiutato i Patania a compiere l’agguato segnalando la presenza dei rivali. Ad annunciare la sua collaborazione è stato il pm della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, Annamaria Frustaci, oggi pomeriggio in Corte d’Appello a Catanzaro quando ha chiesto ai giudici l’acquisizione dei nuovi verbali al fine di rafforzare l’accusa contro il boss Pantaleone Mancuso, detto “Scarpuni”.

La Corte, tuttavia, non ha ammesso tali verbali ritenendoli non pertinenti in tale processo.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sul posto il personale delle Forze dell’Ordine e di Anas è impegnato nella gestione della viabilità e per ripristinare la circolazione il prima possibile
I riscontri investigativi hanno consentito di individuare due diverse piazze di spaccio, una delle quali in centro e l'altra sulla Statale 18
Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che il maltempo si sta spostando le regioni meridionali
Tutte le persone che erano a bordo dell'autobus si sono salvate. Sull'incidente indagano i carabinieri
Interessati 5 mezzi, 3 dei quali sono stati completamente distrutti. Non si registrano danni a persone
La Procura aveva ottenuto il giudizio immediato per entrambi, ma poco prima dell'udienza gli imputati avevano chiesto il patteggiamento
Sul posto sono arrivati gli uomini della polizia, i quali hanno avviato le indagini
Le indagini sono condotte dai carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto
Il piccolo aveva avuto un malore, poi è morto, ma i primi accertamenti dei medici non hanno consentito di accertarne le cause
Altri tre punti pesantissimi per i giallorossi, che salgono a +10 sulla prima esclusa dai playoff
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved