‘Ndrangheta: uomo accoltella il collega dopo una lite per motivi di lavoro, 41enne arrestato

Vittima e aggressore sono già stati indagati nell'Operazione Tritone. Dietro il tentato omicidio l'ombra della mafia nel settore degli autospurghi
uomo uccide moglie

Durante una lite per una questione di affari, in mezzo alla discussione fra tre persone prima dentro, poi fuori da un locale alle 10 del mattino, un 41enne ha accoltellato e ha colpito alla schiena un uomo di 59 anni. Il tentato omicidio è avvenuto martedì scorso nel parcheggio di un bar ad Anzio, nel Lazio, ed è avvenuto, secondo le prime ricostruzioni, nel contesto di un contrasto sui lavori nei condomini contesi tra due ditte concorrenti, nel settore degli autospurghi. Dietro ci sarebbe anche l’ombra della ‘ndrangheta, affermano i Carabinieri.

Con l’uomo ferito alla schiena c’era anche il suo figlio, entrambi titolari di un’impresa, che conoscono l’aggressore perché hanno lavorato insieme in passato. Qualcosa però è andata storta: il 41enne avrebbe sottratto alcuni clienti agli altri due. Il 59enne è stato sottoposto a un intervento chirurgico ai polmoni. Per il figlio, invece, soltanto ferite di striscio.

Dopo 48ore di ricerche tra Anzio e Aprilia i carabinieri hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio Salvatore Vetrano, che è stato portato in carcere a Velletri, in base alla misura cautelare richiesta dalla Procura di Velletri sulla base delle testimonianze raccolte. Sia l’arrestato, sia la vittima e il figlio erano stati già indagati nell’Operazione Tritone, sono ritenuti vicini ai Perronace, una delle famiglie che contano sul litorale di Roma.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved