Calabria7

Nel Catanzarese ripristinata la fornitura idrica ai produttori

È stata finalmente ripristinata la fornitura idrica ai produttori a Davoli. «L’intervento straordinario effettuato – spiega il presidente del Consorzio Fabio Borrello – si è reso necessario a seguito del cedimento di una briglia sul fosso Peramo nei pressi della confluenza con il fiume Ancinale. La briglia era stata realizzata dalla Regione per regolare e mitigare – continua – l’azione fluviale del torrente Peramo e questa, avendo perso circa metà della sua sezione longitudinale, ormai risultava inadeguata ad assolvere le funzioni di mitigazione del rischio idrogeologico. La soluzione che abbiamo adottato grazie al progetto dell’ufficio tecnico consortile – spiega – è stata la realizzazione di un pozzetto e la posa in opera e interramento di un tubo del diametro di 400 millimetri per consentire di immettere acqua nelle condotte consortili. Un particolare ringraziamento – aggiunge – va alle maestranze consortili che, in tempi record, hanno realizzato l’intervento e quindi ripristinato l’erogazione idrica dando prova di efficienza e competenza. Stiamo continuando giorno per giorno – aggiunge Borrello – nell’opera di manutenzione del reticolo, programmata dal Consorzio di bonifica. L’obiettivo che perseguiamo è quello di conservare in efficienza i corsi d’acqua e le opere, nonché prevenire situazioni di pericolo e di rischio idraulico e naturalmente assicurare l’acqua agli agricoltori, poiché, l’infrastrutturazione irrigua è un asset strategico per garantire prospettive di qualità e reddito alla nostra agricoltura. I lavori che il Consorzio sta portando avanti sono frutto, oltre che delle verifiche e dei sopralluoghi effettuati dai nostri tecnici sul territorio, di un confronto costante con gli amministratori locali e le associazioni, che risultano strategici per consentire al Consorzio di individuare interventi mirati e prioritari.  Con la Regione e i Comuni – conclude Borrello – abbiamo una collaborazione stretta e continua nel corso dell’anno e questo ci permette di comprendere e valutare le diverse segnalazioni e le necessità reali dei territori»

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Qualità aria, seminario alla Cittadella

Matteo Brancati

Pronto il piano antincendio: messe in campo 61 squadre

Andrea Marino

La Ust Cisl Magna Graecia appoggia il Global Climate Strike

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content