Nel Vibonese l’Affruntata richiama migliaia di credenti: commozione tra la folla (VIDEO)

Commozione e lacrime hanno accompagnato l’Incontro tra la Madre Celeste e Il Figlio

La Pasqua. La festa di resurrezione. La festa della pace. La festa che mette in comunione i cristiani. La Parasceve, per la comunità di San Gregorio D’Ippona, rappresenta un’occasione di unità e di condivisione dei valori che sono alla base della Pasqua di resurrezione. Uno dei momenti clou della festività pasquale e’ rappresentato dall’Affruntata che, anche quest’anno, ha richiamato nel piccolo centro agricolo vibonese migliaia di persone desiderose di rivivere uno dei momenti salienti della storia personale del Cristo Risorto. La Sacra Rappresentazione, com’è ormai consuetudine, mette in scena l’incontro tra il Cristo Risorto e la Madre Celeste,incredula, dopo aver assistito al supplizio del Figlio “appeso” al legno della Croce.

Lacrime e commozione tra i credenti

Lacrime e commozione tra i credenti

Come ogni anno, nel momento dell’Incontro tra la madre e il figlio , a centinaia hanno portato i fazzoletti agli occhi per asciugarsi le lacrime. Appena la Madonna è stata liberata del “velo nero” la commozione della piazza si è levata al cielo come una preghiera. Tra preghiere, applausi e fuochi di artificio è stato un tripudio di intensa spiritualità che ha “segnato” positivamente i tanti turisti provenienti da ogni parte d’Italia. San Gregorio, grazie all’Affruntata, ancora una volta è riuscito a fare emergere quelli che sono i suoi valori secolari dell’accoglienza e dell’attaccamento alle tradizioni religiose del passato. Nella Settimana Santa sono state numerose le manifestazioni che hanno caratterizzato il cammino religioso della comunità. Tra queste, particolarmente toccanti, la Via Crucis è la Desolata. Tanti sono i fedeli che, ogni anno, lavorano per settimane all’organizzazione di questi importanti eventi religiosi che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Punti di riferimento della comunità ecclesiale sono Francesco Proiettio e Graziano Sciarrone i quali, da sempre, lavorano in stretto contatto con il parroco don Maurizio Macrì.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved