Calabria7

Nicaso agli studenti catanzaresi: Si può diventare scrittori crescendo “senza libri”. Basta volerlo!

di Danilo Colacino – Quasi 400 adolescenti, studenti dell’Iis ‘Petrucci-Ferraris-Maresca’ e dell’Ic Casalinuovo, hanno ascoltato stamani in ‘religioso silenzio’ nel Teatro Comunale di Catanzaro un uomo che innanzitutto, come si dice in questi casi, si è fatto da solo, nel vero senso del termine.

Un intellettuale raffinato rimasto orfano già all’età di 4 anni e per giunta, lui siciliano d’origine, in una terra di Calabria che non era dunque la sua. Ma Antonio Nicaso, professore alla Queen’s University di Toronto, è cresciuto, malgrado l’assenza di mezzi e di appoggi, con l’ambizione di diventare uno scrittore in una casa senza libri e in una cittadina priva di biblioteche. Eppure è riuscito nell’impresa, essendo diventato oltreché uno storico di chiara fama anche un saggista di grande successo insieme al suo amico procuratore della Repubblica Nicola Gratteri. Una coppia inossidabile sul piano professionale, per così dire, e soprattutto sotto il profilo dell’affetto personale. Che ‘sforna’ saggi attraverso cui apre uno squarcio nell’impenetrabile universo della ‘ndrangheta. La Malapianta, tanto per citare un altro loro efficace ed eloquente titolo, oggetto anche dell’ultima fatica letteraria ‘La rete degli invisibili’ di cui lo stesso docente, ormai nordamericano d’adozione, è appunto coautore insieme all’alto magistrato geracese. E di questo Nicaso ha parlato ai ragazzi, in un lungo ‘racconto’ arricchito anche dalle domande degli stessi giovanissimi alunni, dopo i saluti della preside del Petrucci-Ferraris-Maresca Elisabetta Zaccone e del presidente di Acli Città del Vento Alessandro Astorino e dello store manager di Mondadori Catanzaro Salvatore Cosentino che hanno organizzato l’evento.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Verifiche su viadotto, chiusa provvisoriamente statale 107

Matteo Brancati

Scontro tra due auto sulla statale 106 nel Catanzarese

manfredi

Evade da domiciliari, cinquantenne arrestato dalla Polizia

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content