“Il Pil del Paese cresce se cresce il Sud”

“Il Pil italiano migliora se migliora e cresce il Sud: all’ipotesi di un federalismo “col doppio fondo” che cela una secessione dobbiamo rispondere con un ragionamento nazionale, anche per avere più’ voce e autorevolezza in Italia e nel mondo”. Lo ha affermato a Vietri sul Mare (Salerno) il consigliere regionale Alessandro Nicololò.

L’esponente dei Fdi è intervenuto al convegno “Piu’ Sud, piu’ Italia”, la due giorni organizzata da Fratelli d’Italia e dall’Alleanza dei Conservatori e Riformisti europei (ACRE) con Giorgia Meloni e il neo governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio.

L’esponente dei Fdi è intervenuto al convegno “Piu’ Sud, piu’ Italia”, la due giorni organizzata da Fratelli d’Italia e dall’Alleanza dei Conservatori e Riformisti europei (ACRE) con Giorgia Meloni e il neo governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio.

“Sarebbe davvero un controsenso – ha aggiunto  – che nei fatti avrebbe effetti laceranti per quella coesione unitaria che dovrebbe costituire lo zoccolo duro sovranista in un contesto globale per avere, sia pur nelle diversità’, maggiore compattezza e voce in capitolo nei processi europei e nello scacchiere internazionale”

“Considerare il sud una risorsa”

Nel corso del suo intervento Nicolò ha sollecitato una ripresa del protagonismo politico, culturale e imprenditoriale del Mezzogiorno. “Occorre promuovere coerentemente un ruolo attivo e fattivo delle realtà’ locali – ha sottolineato – che in una cornice di globalizzazione consenta di conseguire obiettivi di perequazione economica, infrastrutturale e sociale e di uguaglianza nell’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini”.

Ricordando in proposito “i contenuti della mozione presentata dalla componente FDI alla Regione Calabria”, l’esponente politico ha indicato “una traccia per un lavoro che ci dovrà’ vedere impegnati in sinergia con le altre Regioni del Sud per soluzioni condivise a difesa non solo della tutela dei diritti già  negati alle nostre popolazioni ma per sfruttare l’opportunità’ di rilanciare e promuovere condizioni di sviluppo per l’intero Meridione. Di fronte alla proposta di  secessione velata – ha concluso – occorre sviluppare un confronto serrato, raccogliere la sfida rappresenta anche occasione per ridisegnare un regionalismo che consideri il Sud non più’ un fardello ma una risorsa”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved