No al bullismo, l’iniziativa della Polizia di Stato insieme alla scuola nel Vibonese

Hanno partecipato circa 430 alunni nelle azioni per contrastare e denunciare questo fenomeno e per non restarcene indifferente

Si è conclusa una settimana di speciale attività volta al contrasto del bullismo e cyberbullismo, organizzata dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Tropea, Francesco Fiumara e dal Questore di Vibo Valentia, Cristiano Tatarelli. Agli eventi hanno partecipato circa 430 alunni appartenenti all’istituto comprensivo “Don Francesco Mottola” di Tropea e all’istituto comprensivo di Ricadi.

Le vittime di bullismo sono numerose e spesso tale atteggiamento nei loro confronti può avere anche conseguenze estreme, a causa di ciò, è stato spiegato la necessità di non essere indifferenti dinnanzi ad episodi del genere. Gli operatori della Polizia di Stato hanno spiegato l’obiettivo di monitorare costantemente e prestare attenzione ai campanelli di allarme del bullismo. Intervenire tempestivamente è molto importante, agire sulla vittima ed sul bullo perché sono entrambi espressioni, uguali ma opposte, di un profondo disagio affettivo e relazionale.

L’app “YouPol” per denunciare casi di bullismo

Gli operatori della Questura hanno spiegato quanto le app siano il “pane” quotidiano dei ragazzi: perché non usarle, per contrastare il bullismo, il cyberbullismo, lo spaccio di sostanze stupefacenti e atti violenti? Questa è l’idea alla base di “YouPol”, la prima app per poter denunciare in tempo reale con foto, messaggi scritti, link, siti web e video, episodi del genere, un nuovo strumento digitale realizzato dalla Polizia di Stato e che si può scaricare su tutti gli smartphone e tablet.

A presentare l’applicazione è stato il vice sovrintendente Domenico De Martino, in servizio presso la Centrale Operativa della Questura di Vibo Valentia. Il dirigente scolastico Fiumara ha espresso il suo compiacimento e ringraziamenti a chi ha permesso questi eventi, in particolare al personale della Questura di Vibo Valentia. Ringraziamenti anche al personale del Posto Fisso della Polizia di Stato di Tropea che regolarmente fa vedere la sua presenza dinnanzi agli istituti scolastici, nonché a tutti i collaboratori scolastici impegnati con grande attenzione a fronteggiare questo fenomeno.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Durante i controlli della Polizia di Stato nel Catanzarese gli agenti hanno trovato cocaina, hashish e due bilancini di precisione
La città ha rinsaldato il proprio legame con l'indimenticato maestro e cittadino onorario
Il segretario nazionale del Movimento "Indipendenza!" si schiera dalla parte degli agricoltori dell’Altopiano Silano
operazione svevia
L'uomo era stato arrestato l’accusa di partecipazione ad associazione volta al traffico di stupefacente, ma si è sempre proclamato innocente
Lo ha rilevato Assoutenti, che ha analizzato gli ultimi prezzi al pubblico comunicati dai gestori al Mimit e pubblicati sul sito del ministero
Gli atenei pubblici e il presidente della Regione insieme per offrire formazione di avanguardia e qualità, diritto allo studio a tutti, con i vantaggi economici non previsti dalle costose università private
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved