No del Tar alla lottizzazione in località Tiriolello: “Maggioranza aveva ragione”

Il diniego espresso dal Consiglio comunale nel luglio 2017, alla luce delle argomentazioni dell’intervento del sindaco Abramo, in merito alla proposta di approvazione del Piano di lottizzazione in località Tiriolello, è stato “congruamente motivato dalla necessità di garantire coerenza e sostenibilità allo sviluppo dell’abitato, evitando forme di cementificazione indiscriminata”.

Lo ha sancito il Tar Calabria nel rigettare il ricorso proposto dai proprietari lottizzanti contro il Comune di Catanzaro per l’annullamento della delibera consiliare susseguente ad una precedente diffida, da parte degli stessi ricorrenti, ad adottare le necessarie determinazioni ai fini dell’approvazione del piano. I giudici hanno evidenziato che quella dell’amministrazione è stata una scelta discrezionale di politica urbanistica riconducibile giuridicamente alla competenza esclusiva dell’organo elettivo.

Lo ha sancito il Tar Calabria nel rigettare il ricorso proposto dai proprietari lottizzanti contro il Comune di Catanzaro per l’annullamento della delibera consiliare susseguente ad una precedente diffida, da parte degli stessi ricorrenti, ad adottare le necessarie determinazioni ai fini dell’approvazione del piano. I giudici hanno evidenziato che quella dell’amministrazione è stata una scelta discrezionale di politica urbanistica riconducibile giuridicamente alla competenza esclusiva dell’organo elettivo.

“La pronuncia dei magistrati  – ha commentato il sindaco Sergio Abramo – ha riconosciuto la fondatezza della determinazione assunta dal Consiglio comunale che, su questo argomento, ha pienamente recepito le argomentazioni che in qualità di sindaco avevo espresso in aula. Nonostante la pratica fosse stata istruita positivamente nel rispetto delle prescrizioni di legge, mi opposi fermamente ad una eventuale approvazione, appellandomi alla responsabilità di tutta la maggioranza per affermare e difendere il principio del consumo suolo zero.

Votare un provvedimento di quel genere avrebbe potuto dare l’avvio ad una cementificazione selvaggia e alla costruzione di nuovi agglomerati urbani. Un No dal forte valore politico, su cui la maggioranza si è dimostrata unita, a dispetto della scelta dei consiglieri di centrosinistra che abbandonarono l’aula al momento della votazione. In un momento in cui il rilancio del centro storico rappresenta l’obiettivo primario, sarebbe stato un grave rischio quello di autorizzare massicci insediamenti abitativi a sud.

Anche il Tar – conclude Abramo – ha sancito la legittimità di questa scelta discrezionale che continuerò a sostenere fortemente per scongiurare il rischio di possibili interventi a danno del territorio”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
rinascita scott
La Corte d'assise di Catanzaro ricostruisce uno dei più efferati fatti di sangue commessi nel Vibonese dalla 'ndrangheta. Decisiva anche un'intercettazione
LA SENTENZA
La Corte di appello di Catanzaro ha riformato la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato accusato di maltrattamenti e lesioni
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved