Calabria7

Non rispetta l’obbligo di sorveglianza e viaggia in treno, un arresto a Cosenza

autista bus a Cosenza

Era sottoposto a regime di sorveglianza speciale, con tanto di obbligo di presentarsi alle forze dell’ordine e di soggiorno nel comune di residenza. Ma nonostante ciò aveva preso un treno per recarsi a Cosenza, ed incontrarsi così dei suoi coetanei. È stato beccato in flagrante un giovane trentenne di Cellara, che nel pomeriggio di ieri è stato fermato dai Carabinieri di Cosenza a seguito di un controllo nella stazione ferroviaria di Vaglio Lise. Qui i militari avevano individuato un gruppo di giovani rimasti “sospettosamente isolati”, decidendo dunque di verificare cosa stesse accadendo.

La fuga vana

Il trentenne era appena arrivato con il treno, ed alla vista della pattuglia ha iniziato a correre nella direzione opposta. Una fuga vana, in quanto è stato raggiunto dopo un lungo inseguimento e bloccato, per poi essere trasferito negli uffici del comando provinciale. A seguito di controllo, il giovane è risultato essere un noto pregiudicato con sulle spalle l’obbligo di sorveglianza speciale e di soggiorno nel comune di Cellara. Per questo motivo è stato arrestato dai Carabinieri e posto ai domiciliari presso la sua abitazione.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Accusato di strage, 57enne del Cosentino viene prosciolto dopo 14 anni

bruno mirante

Coronavirus, una regione si avvicina alla zona bianca. La Calabria spera nel giallo

Damiana Riverso

Saccheggiato ripetitore Vodafone nel Catanzarese, refurtiva recuperata nel campo Rom

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content