Non solo ‘ndrangheta, a San Gregorio d’Ippona il nuovo oratorio in memoria di don Michele Luccisano

A 42 anni dalla sua morte, il centro di aggregazione sociale intitolato all'indimenticabile parroco nel solco dei valori che hanno guidato la sua missione sacerdotale

Una nuova pagina di storia locale. La comunità di San Gregorio D’Ippona comincia a scrivere una “storia“ fatta di relazioni improntate ai valori cristiani del rispetto e della lealtà. Il nuovo corso sociale scaturisce dall’inaugurazione dell’oratorio intitolato al compianto parroco don Michele Luccisano, morto il 28 settembre del 1982. Centinaia le persone che hanno voluto presenziare al taglio del nastro del nuovo Centro di aggregazione sociale, che punta alla formazione delle future generazioni.

La nuova struttura si muoverà nel solco degli insegnamenti del venerabile sacerdote che per anni ha saputo incarnare i valori evangelici in una comunità difficile e attraversata da gravissimi fatti di cronaca. Al taglio del nastro, che ha commosso giovani ed anziani, erano presenti i parroci don Maurizio Macrì e don Gerardo Furlano, il sindaco Pasquale Farfaglia e la sorella del parroco Gabriella Luccisano. Dopo 42 anni, finalmente, la comunità di San Gregorio ricomincia a stringersi a quei valori di cui era intrisa la missione sacerdotale di don Michele. Nel suo nome i cittadini recidono di netto ogni tipo di rapporto con quelle forme di prevaricazioni contrarie alla dottrina cristiana. Don Michele, a 42 anni dalla sua morte, ricompatta la comunità che spontaneamente decide di camminare unita nella costruzione della società dell’amore. L’impegno del mondo degli adulti è quello di instillare nelle nuove generazioni l’amore e il rispetto dei più deboli. Viva l’oratorio se diventerà avamposto contro ogni forma di ingiustizia sociale. Don Michele finalmente vede prendere forma uno spazio in cui la comunità ricomincerà a imparare a pregare e a servire gli ultimi.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Si sta cercando di delocalizzare il poco rimasto nel capoluogo che fino a ora rendeva la stessa realtà, e l'area più centrale della Calabria, attrattivi"
Dirigenti dell’Anas, indagati per presunta corruzione, avrebbero fornito informazioni riservate sulle gare. Tutto ruota intorno alla Inver
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
Durante la notte i malviventi hanno sfondato la porta, ma è immediatamente scattato l'allarme
La 20enne era stata rapita dal padre e non riusciva a tornare in Italia, a casa della mamma, per le vie legali
L’ateneo di Reggio Calabria ha potenziato l’offerta formativa per il prossimo anno accademico 2024/2025 con le nuove triennali
La vicenda giudiziaria ha avuto inizio nel 2011. Gli inquirenti contestarono una lunga serie di abusi edilizi, realizzati a partire dal 1979
Antonio Decaro ha partecipato ad un incontro in Calabria con il senatore Nicola Irto, l'arcivescovo Giovanni Checchinnato e il sindaco Caruso
In programma numerosi appuntamenti durante due giorni, con maschere, sfilate e divertimento per i grandi e i piccoli
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved