Non solo Vibo, da Corigliano-Rossano a Gioia Tauro: ecco tutti i 133 Comuni al voto in Calabria

Nessun candidato si è presentato a Melissa e a San Luca. I due Comuni saranno quindi commissariati
elezioni amministrative

E’ scaduto alle 12 il termine entro il quale si potevano presentare le liste in corsa per rinnovare un terzo delle amministrazioni comunali presenti in Calabria. L’8 ed il 9 giugno prossimo, infatti, si vota in 135 comuni calabresi su 404. Alle urne i cittadini di questi centri oltre che per le Europee saranno chiamati ad esprimere la loro preferenza per il candidato sindaco. Quattro i comuni con una popolazione superiore al 15mila abitanti dove si tornerà anche a votare, qualora nella prima tornata il candidato non avesse raggiunto la maggioranza, il 23 e 24 giugno. Un’eventualità che riguarda: Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Gioia Tauro e Montalto Uffugo.

La provincia in cui ci sono più Comuni che vedranno i propri cittadini ai seggi è il Cosentino con 65 amministrazioni comunali da definire, segue il Reggino con 27, il Catanzarese (19), il Vibonese (13) ed infine il Crotonese con 11. Dal commissariamento cercano di uscire due comuni sciolti per infiltrazione mafiosa. Si tratta di Soriano e Portigliola. In entrambi i cittadini sono stati chiamati ad eleggere il nuovo sindaco con il consiglio comunale. In tema di presunte infiltrazioni mafiose, da segnalare i casi di Nicotera e Mileto: la prefettura di Vibo Valentia ha inviato delle commissioni d’accesso agli atti ma ancora nulla si sa circa l’esito dei lavori e la conseguente decisione del Consiglio dei ministri di procedere o meno a uno scioglimento. In entrambi i casi, i sindaci uscenti hanno comunque annunciato la loro ricandidatura.

La provincia in cui ci sono più Comuni che vedranno i propri cittadini ai seggi è il Cosentino con 65 amministrazioni comunali da definire, segue il Reggino con 27, il Catanzarese (19), il Vibonese (13) ed infine il Crotonese con 11. Dal commissariamento cercano di uscire due comuni sciolti per infiltrazione mafiosa. Si tratta di Soriano e Portigliola. In entrambi i cittadini sono stati chiamati ad eleggere il nuovo sindaco con il consiglio comunale. In tema di presunte infiltrazioni mafiose, da segnalare i casi di Nicotera e Mileto: la prefettura di Vibo Valentia ha inviato delle commissioni d’accesso agli atti ma ancora nulla si sa circa l’esito dei lavori e la conseguente decisione del Consiglio dei ministri di procedere o meno a uno scioglimento. In entrambi i casi, i sindaci uscenti hanno comunque annunciato la loro ricandidatura.

I Comuni in provincia di Catanzaro

Sono 19 i Comuni impegnati nella tornata elettorale dell’8 e 9 giugno prossimi nel Catanzarese. Interessante la sfida di Squillace, dove i candidati sindaco saranno tre: Stefano Carabetta, con la lista “Civitasquillace”, il consigliere comunale uscente di minoranza Vincenzo Zofrea con la lista “Siamo Squillace” e un’altra del consigliere comunale uscente, Anna Maria Mungo, con la lista “Progetto Squillace”.  Si voterà anche Sellia Marina dove in campo sono scesi Giuseppina Frangipane, presidente del Consiglio comunale uscente, e l’imprenditore Walter Placida, presidente provinciale di Confagricoltura. Tre candidati sindaco anche a San Pietro a Maida: in corsa l’attuale primo cittadino, Domenico Giampà, segretario della federazione provinciale del Pd, con la lista “Amiamo San Pietro”, Andrea Davoli con la lista “Vivere” e Caterina Berlingieri con lista “Reagire comune”. Ecco tutti i Comuni catanzaresi chiamati al voto:

  • Fossato Serralta
  • Motta Santa Lucia
  • San Floro
  • San Pietro a Maida
  • Sellia Marina
  • Sorbo San Basile
  • I Comuni in provincia di Cosenza

    Sessantacinque i Comuni coinvolti in questa tornata elettorale nel Cosentino. La “partita” più importante si giocherà a Corigliano-Rossano dove i candidati a sindaco per le amministrative previste l’8 e il 9 giugno sono tre: l’uscente Flavio Stasi per il centrosinistra, la consigliera regionale di Forza Italia Pasqualina Straface per il centrodestra e l’indipendente Domenico Piattello. Diciassette le liste in campo e oltre 500 i candidati al Consiglio comunale: otto le compagini che sosterranno Stasi, altrettante collegate a Straface e una sola per Piattello. Tra i Comuni con più di 15mila abitanti si vota anche a Montalto Uffugo. Questo l’elenco completo:

  • Alessandria del Carretto,
  • Castiglione Cosentino,
  • Cerchiara di Calabria,
  • Figline Vegliaturo,
  • Fiumefreddo Bruzio,
  • Laino Borgo,
  • Laino Castello,
  • Montalto Uffugo,
  • Morano Calabro,
  • Rocca Imperiale,
  • Roseto Capo Spulico,
  • Rota Greca,
  • San Basile,
  • San Benedetto Ullano,
  • San Donato di Ninea,
  • San Giorgio Albanese,
  • San Marco Argentano,
  • Santa Caterina Albanese,
  • Santa Domenica Talao,
  • Santa Maria del Cedro,
  • Santa Sofia d’Epiro,
  • Santo Stefano di Rogliano,
  • Spezzano Albanese,
  • Terranova da Sibari,
  • Torano Castello,
  • Vaccarizzo Albanese,
  • I Comuni in provincia di Crotone

    I cittadini di Melissa, comune del crotonese che conta 3.200 abitanti, non andranno a votare per eleggere sindaco e consiglio comunale. Allo scadere del termine fissato per le ore 12 di oggi, infatti, non è stata presentata alcuna lista nonostante i candidati a sindaco, Raffaele Falbo ed Edoardo Rosati, le avessero già pronte. La decisione di non consegnare le liste scaturisce dalla situazione di incertezza che peserebbe sul futuro Consiglio comunale sul quale pende la spada di Damocle di un possibile scioglimento per infiltrazioni mafiose. Saranno chiamati al voto altri 10 comuni del Crotonese. Si tratta di:

  • Belvedere di Spinello,
  • San Mauro Marchesato,
  • San Nicola dell’Alto,
  • I Comuni del Reggino

    Gioia Tauro è l’unico comune reggino che alle prossime amministrative conta più di 15mila abitanti e quindi dove è previsto il ballottaggio. A contendersi la poltrona da sindaco, lasciata dall’uscente Aldo Alessio sono Renato Bellofiore, Mariarosaria Russo, Simona Scarcella e Rosario Schiavone. Nel Reggino urne andranno complessivamente 26 Comuni. Non ci sarà tra questi San Luca dove torna il commissario. Alle 12 di oggi, data di scadenza dei termini per depositare le liste all’ufficio elettorale, non si è presentano nessuno (LEGGI QUI).

  • Agnana Calabra,
  • Bova Marina,
  • Feroleto della Chiesa,
  • Gioia Tauro,
  • Laureana di Borrello,
  • Oppido Mamertina,
  • Roccella Ionica,
  • San Giovanni di Gerace,
  • San Lorenzo,
  • Sant’Alessio in Aspromonte,
  • Sant’Ilario dello Ionio,
  • I Comuni in provincia di Vibo Valentia

    Si vota anche in 13 del Vibonese. Quattro candidati a sindaco alle elezioni comunali di Vibo Valentia. Allo scadere del termine di presentazione delle liste è questo il quadro che emerge nel Comune ipponiate; in corsa ci saranno Roberto Cosentino per il centrodestra, Enzo Romeo per il centrosinistra, Francesco Muzzopappa per la coalizione di centro e Marcella Murabito per Rifondazione comunista. In totale il numero di candidati al Consiglio comunale di Vibo Valentia si aggira sui 500 (TUTTE LE LISTE QUI). Ecco gli altri centri interessati da questa tornata elettorale:

  • Soriano Calabro,
  • Vibo Valentia,
  • © Riproduzione riservata

    TI POTREBBE INTERESSARE
    Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
    L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
    Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
    Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
    Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
    l'inviato
    Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
    L'Intervista
    Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
    I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
    La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
    Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
    RUBRICHE

    Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

    Direttore Responsabile Mimmo Famularo
    Caporedattore Gabriella Passariello

    Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

    2024 © All rights reserved