Nuora del boss di ‘ndrangheta uccisa in Canada, ora si teme il ritorno della faida

L'agguato costato la vita a Claudia Iacono ha acceso nuovamente i fari sulla malavita organizzata calabrese in Canada
'ndrangheta canada

Uccisa a Montreal, in Canada, mentre si trovava nella propria auto a poca distanza dal salone che gestiva in Côte-des-Neiges. È morta così Claudia Iacono, di 39 anni, originaria dell’Italia, raggiunta da diversi colpi di pistola di grosso calibro – almeno sei – esplosi da distanza ravvicinata. Un’esecuzione in perfetto stile mafioso. La vittima era la nuora di Moreno Gallo, ritenuto una figura molto influente della ‘ndrangheta in quel di Qebec, ucciso dieci anni fa in Messico. Gallo, a sua volta, è considerato tra i più fedeli alleati del “padrino” di origini siciliane, Vito Rizzuto.

Una nuova faida fra calabresi e siciliani?

Una nuova faida fra calabresi e siciliani?

L’agguato costato la vita a Claudia Iacono ha acceso nuovamente i fari sulla malavita organizzata calabrese in Canada. L’ultimo fatto di sangue risale a poco meno di due mesi fa, quando due sicari avrebbero cercato di uccidere Leonardo Rizzuto, figlio del boss Vito: è rimasto ferito a spalla e torace ma miracolosamente è sopravvissuto ad un agguato. Il timore quindi è che l’omicidio di Claudia Iacono possa rientrare in una nuova faida fra calabresi e siciliani, guerra fra criminalità organizzata che era iniziata negli anni ’70, finendo nel duemila, e che ora sarebbe quindi ricominciata.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved