Calabria7

Nuovo reparto di Pediatria Universitaria al Policlinico di Catanzaro (VIDEO)

Questa mattina al terzo piano dell’edificio D del Policlinico di Catanzaro, sono stati presentati i nuovi spazi dell’Unità Operativa di Pediatria Universitaria. All’incontro hanno partecipato il commissario straordinario della Azienda Ospedaliera Universitaria Materdomini di Catanzaro, Vincenzo La Regina; il rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Giovambattista De Sarro e il direttore del reparto di Pediatria Universitaria, Daniela Concolino.

Il rettore dell’Università Magna Graecia: “Servizio assistenziale per tutto il territorio”

“Sono particolarmente contento che finalmente dopo 15 mesi di interessamento, grazie al contributo dato da Francesco Procopio e dal commissario Vincenzo La Regina, sia risolto il problema della Pediatria Universitaria che ora ha una sede degna dove può collaborare per migliorare la formazione degli specializzandi”. E’ quanto affermato dal rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Giovambattista De Sarro. “Questo reparto offrirà – ricorda De Sarro – un servizio assistenziale a tutto il territorio. I medici hanno già iniziato a lavorare e hanno trasferito in questo reparto tutte le prenotazioni della vecchia sede. Si parte con i day hospital per poi continuare con i ricoveri ordinari”.

Il commissario La Regina: “I bimbi con problemi devono potersi curare in Calabria”

“Questo risultato scaturisce da uno straordinario lavoro di squadra”. Ha dichiarato alla stampa il commissario straordinario della Azienda Ospedaliera Universitaria Materdomini di Catanzaro, Vincenzo La Regina. “L’obiettivo – ha chiarito La Regina – era di trasferire, dopo tanti anni, il reparto di Pediatria. Abbiamo ritenuto giusto collocarlo nel suo luogo più naturale, quello del Policlinico. Non si tratta di un semplice ‘trasloco’ dobbiamo avere ora la capacità di catalizzare attorno al reparto di Pediatria grande fiducia e slancio per realizzare un progetto efficace per la cura dei bambini. Già stiamo pensando a un percorso virtuoso di collegamento con la Neuropsichiatria Infantile. Ciò significherebbe, per la prima volta in Calabria, attivare una presa in carico dei piccoli pazienti con problematiche che hanno assoluto bisogno di risposte in questa terra, senza dover emigrare. Siamo orgogliosi di porterlo fare”.

Il direttore Concolino: “E’ un sogno che si realizza”

“C’è voluto del tempo, ma è come un sogno che finalmente si è realizzato”. Così il direttore del reparto di Pediatria Universitaria, Daniela Concolino, che ha espresso la propria soddisfazione nel presentare la nuova struttura. “E’ un momento storico epocale, – ha dichiarato Concolino – per tutto quello che comporta per i servizi offerti ai bambini calabresi. Questo dovrà essere un reparto di Pediatria ‘aperto’ che amplia le proprie prestazioni, che condivida con tutti i pediatri della regione Calabria le esigenze del territorio in modo da poter dare risposte efficienti. Abbiamo tutti gli strumenti per poter attivare questo percorso. Sono grata a tutti coloro che si sono spesi per far sì che questa struttura fosse operativa. I numeri assistenziali che abbiamo sono alti, eseguiamo ogni anno oltre 2.000 prestazioni ambulatoriali e oltre 1.500 ricoveri in day hospital. Non abbiamo interrotto l’assistenza ai nostri piccoli pazienti, ci siamo messi subito al lavoro. Tutti hanno collaborato. A breve comunicheremo l’apertura dei ricoveri ordinari che per noi sono essenziali in quanto siamo un punto di riferimento regionale dato che ci occupiamo di malattie croniche, malattie rare, malattie genetiche e disabilità complesse”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, donna positiva nel Cosentino. Avviata la ricostruzione dei contatti

bruno mirante

BROOKLYN | Le mani della ‘ndrangheta sul ponte Morandi: arrestati due imprenditori e un finanziere (NOMI)

Mirko

Caso sospetto di Coronavirus in Calabria, condizioni cliniche della paziente sono buone

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content