Calabria7

Occhiuto a processo per associazione a delinquere con Clini

occhiuto piazza Bilotti

Altri guai giudiziari per il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto.

Il gup del Tribunale di Roma ha, infatti, rinviato a giudizio Mario Occhiuto nell’ambito dell’inchiesta del pubblico ministero Alberto Galanti, per associazione a delinquere transnazionale.

Al centro delle indagini i rapporti tra il sindaco di Cosenza, l’ex ministro dell’ambiente Corrado Clini e la sua compagna Martina Hauser, che era assessore comunale di Mario Occhiuto nella prima consiliatura del 2011.

Le accuse a Mario Occhiuto

L’impianto accusatorio della Procura ritiene che Mario Occhiuto nell’ambito della presunta organizzazione illecita promossa da Clini, avrebbe avuto un duplice ruolo: in qualità di architetto, titolare della Oltrestudio e del Moa, avrebbe ricevuto ingenti finanziamenti per realizzare progetti esteri cofinanziati dal Ministero dell’Ambiente, in cui Corrado Clini ha rivestito le funzioni di direttore generale, prima di assumerne la guida nel Governo Monti, a partire dal novembre 2011.

Il padiglione di Shangai e la moglie di Clini assessore

Il primo cittadino di Cosenza ha realizzato il padiglione italiano dell’expo di Shangai e la sede di Pechino del Ministero dell’Ambiente.

Questi incarichi, ritiene la Procura, gli sarebbero stati affidati senza bando ad evidenza pubblica, dallo stesso Clini e da Massimo Martinelli, altra persona indagata, coordinatore del programma Sino-italian cooperation program.

Da sindaco Mario Occhiuto, che in questa vicenda è difeso dall’avvocato Nicola Carratelli, avrebbe nominato assessore della sua prima giunta comunale proprio Martina Hauser che per i magistrati configurerebbe corruzione.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sanità: i sindaci incontrano Cotticelli, martedì altra riunione in Cittadella

Carmen Mirarchi

Malore per giovane a Catanzaro, soccorso da 118

Mirko

Rifiuti, protestarono per discarica: giudice annulla sanzioni

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content