Calabria7

Occhiuto: “La Giunta non si ferma, lavoro anche da Roma per la Calabria”

Guerra in Ucraina

“In questi giorni in cui sono a Roma per l’elezione del presidente della Repubblica, la mia giunta non è ferma. Abbiamo confermato due commissari straordinari delle Asp, io sono sempre in contatto con il mio capo di gabinetto e con gli uffici regionali, stiamo conducendo negoziati con eventuali soci privati di Sacal, con i privati di Sorical”. Lo dichiara Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, intervistato a Piazza Montecitorio durante le votazioni per l’elezione del presidente della Repubblica.

“Per cui – aggiunge -, sto lavorando molto anche da qui. Confesso che il primo giorno di votazioni a Roma, ho anche immaginato di potere un po’ staccare, ma già il secondo giorno ho provato tanta noia. Mi auguro che il presidente della Repubblica venga eletto il prima possibile per potermi dedicare a tempo pieno e fisicamente alla mia Regione. Prima della campagna elettorale per le regionali, credevo che i corridoi parlamentari romani mi sarebbero un po’ mancati, soprattutto dopo un’esperienza stimolante come quella di capogruppo. Invece – conclude Occhiuto – questo mio nuovo incarico mi è servito per capire ancora meglio che occuparsi delle questioni concrete è il modo migliore che si ha per dare significato alla propria esperienza politica”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sorical, lavoratori: “Stop a comunicati gravemente diffamatori”

manfredi

Donne, Nava: “Italia prenda esempio dalla Finlandia”

Matteo Brancati

La storia intrecciata dell’esemplare politico in via di estinzione e degli aperitivi con Occhiuto

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content