Calabria7

Occupazione abusiva area demaniale marittima, sequestrato capannone a Vibo

Avevano occupato abusivamente un’area demaniale marittima, di oltre 400 metri quadrati, realizzando un capannone in muratura con copertura in amianto. È scattato questa mattina il sequestro della struttura nella frazione “Marina” di Vibo Valentia, da parte della Capitaneria di Porto, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Vibo Valentia. L’attività di indagine condotta dal Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera ha accertato che, per l’occupazione dell’area in questione, non è stata mai rilasciata alcuna concessione demaniale marittima da parte della competente Capitaneria di porto di Vibo Valentia. 

L’indagine ha permesso, altresì, di appurare che l’intera copertura dell’immobile, adibito arbitrariamente dai due soggetti indagati a deposito privato, era stata realizzata con pannelli di eternit che potrebbero rappresentare un grave pericolo per la salute pubblica.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Nuovo Dpcm, Conte chiede “ulteriori sacrifici per evitare il lockdown”

Giovanni Bevacqua

Rubano capo di bestiame e chiedono il riscatto, due arresti nel Reggino

Andrea Marino

Scoperti 50 evasori nel Vibonese: danni per 2 mln di euro

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content