Calabria7

Omicidio Fiorillo, sconto di pena per i due indagati

vibo valentia operazione “Talitha Kumi”

Giudizio abbreviato per Arcangelo Michele D’Angelo, 29 anni, di Piscopio (frazione di Vibo Valentia) e per Saverio Ramondino, 26 anni, di Vibo Valentia, arrestati il 6 febbraio scorso dalla squadra mobile per l’omicidio di Francesco Fiorillo, commesso il 15 dicembre del 2015 nella frazione Longobardi.

L’ha disposto oggi il gup del Tribunale di Vibo Valentia, Tiziana Macrì, accogliendo in tal senso la richiesta dei difensori e fissando l’udienza per il 3 dicembre prossimo. L’ammissione al rito abbreviato comporta per gli imputati uno sconto di pena pari ad un terzo.

Per lo stesso fatto di sangue è già stato condannato in un separato processo Antonio Zuliani, 27 anni, di Piscopio.

Le parziali ammissioni di Zuliani in ordine al fatto di aver esploso colpi di pistola prima dell’omicidio, ma il tentativo di allontanare da sé stesso le responsabilità, addossandole a D’Angelo e Ramondino, ha permesso agli investigatori di chiudere il cerchio su tutti i presunti esecutori materiali dell’omicidio per il quale si cerca ancora l’esatta individuazione del movente. (redazione calabria7)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Nuova bufera giudiziaria su Vibo, dieci arresti nel giorno di San Leoluca (VIDEO)

Mimmo Famularo

Una linea telefonica a supporto delle donne vittime di violenza

Carmen Mirarchi

Sanità, Gasparri: “Su nomina del commissario calabrese dimostrata incapacità del Governo”

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content