Calabria7

Omicidio Scopelliti, Bombardieri: “Sconforto comprensibile ma da parte nostra c’è massimo impegno”

giudice scopelliti

“Siamo vicini alla famiglia Scopelliti e comprendiamo il suo sconforto per non avere ancora ricevuto risposte chiare e definitive sull’omicidio del loro caro”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, nel corso della cerimonia di commemorazione di Antonino Scopelliti, il magistrato della Procura generale della Corte di Cassazione ucciso 31 anni fa a Villa San Giovanni.

“Da parte nostra – ha aggiunto Bombardieri – c’è il massimo impegno per fare luce sull’assassinio di Nino Scopelliti. Abbiamo un procedimento pendente in riferimento a questa drammatica vicenda. Le indagini sono in corso, con attività rogatoriali anche a livello internazionale. Stiamo facendo tutto il possibile, ma bisogna capire che il lunghissimo tempo trascorso dai fatti rende tutto più difficile”. (ANSA)

LEGGI ANCHE | A 31 anni dall’omicidio Scopelliti la figlia torna a chiedere verità e giustizia

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il Coronavirus travolge la Calabria, torna l’esercito a Catanzaro (FOTO)

Mirko

Coronavirus, prosegue la discesa dei ricoverati: il punto in Calabria

Mirko

Tour per gli ospedali calabresi del sottosegretario al ministero della Salute

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content