Calabria7

Operazione “Basso profilo”, ai domiciliari l’assessore regionale Francesco Talarico

L’assessore al Bilancio della Regione Calabria e segretario regionale dell’Udc, Francesco Talarico, è agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione antimafia “Basso profilo” coordinata dalla Dda di Catanzaro. Nella stessa inchiesta è indagato il segretario nazionale del parito, Lorenzo Cesa, che ha annunciato le sue dimissioni. Talarico, 54 anni, di Lamezia Terme , commercialista, in passato, ha ricoperto la carica di presidente del Consiglio regionale della Calabria oltre che di consigliere provinciale di Catanzaro e consigliere regionale.

La carriera politica

Assessore regionale al Bilancio e alle Politiche del personale, storico dirigente dell’Udc in Calabria, di cui è segretario regionale, politico di lungo corso fino a ricoprire anche la carica di presidente del Consiglio regionale. Francesco Talarico (per tutti Franco), 54 anni, è nato a Lamezia Terme ed è laureato in Economia e Commercio. Esercita la professione di dottore commercialista, è sposato e ha due figli.
Sarebbe lui il referente delle cosche della ‘ndrangheta coinvolte nell’operazione “Basso profilo”, portata a termine oggi dalla Direzione distrettuale antimafia  di Catanzaro. Talarico è accusato di voto di scambio e associazione per delinquere aggravata dal metodo mafioso.
La sua lunga carriera politica è iniziata tra i banchi del Consiglio comunale di Lamezia Terme, dove è stato eletto nel 1997 e rimanendo in carica fino al 2000. Quindi, nel 2008, l’elezione a consigliere provinciale. La sua collocazione politica è stata sempre nell’area di centro, avendo iniziato il suo percorso nel movimento politico giovanile della Democrazia Cristiana. Sin dal 1997 è stato referente prima del Ccd e poi nell’Udc, di cui è stato tra i fondatori. Nel 2005 l’elezione a segretario regionale dell’Udc, carica che riveste ancora oggi.
Nell’attuale giunta regionale, Talarico è stato nominato come esterno, nella sua qualità di segretario regionale del partito parte integrante del centrodestra. La lista dell’Udc ha ottenuto un ottimo 6,8% alle regionali dello scorso anno, guadagnando due seggi.
Dal 2010 al 2015, Talarico ha, invece ricoperto l’incarico di presidente del Consiglio regionale della Calabria nella nona legislatura, dopo avere ottenuto 8.473 preferenze (il terzo più votato nella lista regionale) nella coalizione che ha sostenuto la vittoria di Giuseppe Scopelliti a governatore della Calabria, mentre la lista dell’Udc aveva conquistato 6 seggi con il 9,44%.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Kòleos”, colpo ai narcos di Piana e Locride: 12 arresti (VIDEO)

mario meliadò

“A microfono aperto…”, Tansi: I politici di professione hanno rotto le p…e

Maurizio Santoro

Ritrovato anziano scomparso a Reggio

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content