Operazione Farmabusiness, i 5 Stelle: “I calabresi sapranno reagire alla malapolitica”

“Poche migliaia di persone che hanno votato Tallini alle scorse elezioni regionali non possono mai rappresentare la grandissima maggioranza dei due milioni di cittadini calabresi, persone oneste che lavorano e che devono impegnarsi più che in altre regioni per riuscire ad arrivare a fine mese, vittime da troppi anni della criminalità e di una malapolitica sempre abile a sfuggire alle maglie della legge e a camuffare la loro vera essenza”. Lo affermano, in una nota, i parlamentari del M5S Alessandro Melicchio, Anna Laura Orrico, Laura Ferrara, Elisa Scutellà, Giuseppe Fabio Auddino, Massimo Misiti e Riccardo Tucci.

I cittadini sapranno reagire alle prossime elezioni

I cittadini sapranno reagire alle prossime elezioni

“C’è un passaggio – sottolineano –  che ci inorridisce, a pagina diciannove dell’ordinanza di arresto del Presidente del Consiglio regionale calabrese: i sodali di Tallini avevano ‘Il programma delittuoso di truffare il servizio sanitario nazionale esportando illegalmente farmaci oncologici per rivenderli all’estero con profitti spropositati’. Ecco spiegata in una frase quello che stiamo vivendo nella nostra terra da decenni, con i nostri ammalati e le loro famiglie costrette a viaggi della speranza al nord Italia alla ricerca di quel diritto a curarsi che ci è vietato alle nostre latitudini. Siamo convinti – continuano i parlamentari pentastellati – che tutti i cittadini calabresi, soprattutto gli elettori del centrodestra calabrese, abbiano già capito come si sia riuscito a carpire il loro voto e sapranno reagire già alle prossime elezioni regionali. Quante più persone libere andranno a votare, tanto più i voti spostati dalla ‘ndrangheta saranno ininfluenti”

Dobbiamo garantire alta affluenza alle urne

Per i Cinquestelle, “l’impegno delle tantissime persone perbene e rispettabili della nostra regione, che niente hanno a che fare con la criminalità, deve essere, dunque, quello di garantire un’alta affluenza, così da non permettere più alle cosche di manipolare il risultato elettorale scegliendo la parte peggiore della politica calabrese. Stiamo avvertendo in tutta la regione arrivare potente questo sussulto di indignazione, perché noi calabresi siamo davvero stanchi di essere descritti solo come se uno sparuto manipolo di delinquenti che non può essere rappresentativo di tutti. E il nostro appello – concludono i parlamentari a 5 stelle – va anche alla parte sana della politica, di qualsiasi schieramento: cercate anche voi di isolare candidature sospette, perché poi i danni provocati da arresti così eclatanti li paghiamo tutti. Ripartiamo da questa consapevolezza: i cittadini e le forze politiche oneste della Calabria non possono più permettere che a rappresentarli sia gente collegata in qualsiasi modo a consorterie e famiglie mafiose, ne va della dignità nostra e della nostra magnifica terra”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
La presidente Nunzia Paese, nominerà l’avvocato nella Cabina di regia regionale con l’obiettivo di dare forza al programma del partito
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved