Calabria7

Operazione Farmabusiness, la cosca Grande-Aracri voleva investire un milione in Svizzera

Il clan Grande Aracri di Cutro voleva allargare i suoi orizzonti e pianificava un investimento di un milione di euro in Svizzera. E’ quanto emerge dagli atti dell’inchiesta “Farmabusiness” che ieri ha portato all’esecuzione di 19 arresti, fra cui quello del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini (FI), accusato di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio. Dell’operazione parla Salvatore Grande Aracri al telefono con un cittadino elvetico che gli prospetta  la possibilità di incassare 8 milioni di euro in un anno realizzando sei villette affacciate su un lago del paese elvetico.
Per la Dda di Catanzaro, che hanno delegato le indagini ai carabinieri, è l’ennesima conferma del dinamismo imprenditoriale della cosca, interessata a investimenti nel settore della ristorazione a Parma e a Sellia Marina (Catanzaro).

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Farmabusiness, il Riesame di Catanzaro annulla i domiciliari: Tallini torna in libertà

Mimmo Famularo

Festa della Liberazione, a Isca svolta la XIV edizione dell’Albero di Canto

Matteo Brancati

Regionali, il centrosinistra tenta il dialogo (SERVIZIO TV)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content