Calabria7

Operazione Faust, sospesi dagli incarichi il sindaco di Rosarno e il consigliere Scriva

Il sindaco di Rosarno, Giuseppe Idà, e il consigliere comunale Domenico Scriva, entrambi raggiunti dalla misura cautelare degli arresti domiciliari per voto di scambio elettorale politico-mafioso nell’ambito dell’operazione Faust, condotta stamattina dai Carabinieri, sono stati sospesi dal prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani. Nei loro confronti il prefetto ha adottato un provvedimento dichiarativo della sussistenza di una causa di sospensione di diritto dalle rispettive cariche, ai sensi della Legge Severino.

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, arrestati sindaco e consigliere comunale di Rosarno

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, l’ombra del clan Pisano sull’apertura del centro vaccinale di Rosarno

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Detenzione ai fini di spaccio, arrestato 48enne reggino

Carmen Mirarchi

Investì carabiniere a Vibo mentre viaggiava con droga in auto, giovane in carcere

Mimmo Famularo

I sindaci calabresi incontrano il premier: “Serve più personale sanitario e piano Covid”

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content