Calabria7

Operazione “Waterfront”: Tdl annulla domiciliari a Nicoletta

Reggio Calabria tribunale

Niente più arresti domiciliari per Angela Nicoletta: l’ingegnere, coinvolta inizialmente nell’operazione “Waterfront”, è stata esclusa perché decaduta l’aggravante della finalità di agevolazione mafiosa.

Il Tribunale del Riesame di Reggio di Calabria ha annullato l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa nei confronti dell’ingegnere Angela Nicoletta nell’ambito dell’operazione “Waterfront”.

Si tratta di un’operazione su appalti pilotati per agevolare la ‘ndrangheta, e in particolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro, condotta a fine maggio dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria.

Accogliendo le richieste del collegio difensivo, composto dagli avvocati Nico D’Ascola, Ettore Squillaci e Maria Antonietta Puntillo, il Tribunale, tra le altre cose, ha escluso la circostanza aggravante della finalità di agevolazione mafiosa e disposto l’immediata liberazione dei Nicoletta.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Spari contro ristorante a Castrovillari, sindaco: “Ennesima intimidazione”

manfredi

Fratelli vibonesi uccisi in Sardegna, condannati a 20 anni i presunti assassini

Mimmo Famularo

Emergenza Coronavirus, attivato un Polo vaccinale per i paesi della Presila

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content