Calabria7

Oppido Mamertina, scarcerati per il Covid mettono in atto agguato contro concittadino

Hanno messo in atto un vero e proprio agguato crimine nei confronti di un loro concittadino, bloccando la strada con le proprie auto e scagliandosi in quattro contro la propria vittima. Sono scattate così le manette per Francesco Paiano, 45 anni, detto “Lampazza”, il figlio Rocco, 18 anni, e i due fratelli Bruno e Domenico Cirillo, rispettivamente di 40 e 38 anni, accusati di lesioni aggravate. L’aggressione, avvenuta lo scorso 5 agosto a Oppido Mamertina, acquisisce un contorno ancora più grave se si considera che Antonio Francesco Paiano e Bruno Cirillo, proprio in quei giorni, erano stati temporaneamente rilasciati dalla casa circondariale di Palmi, dove erano detenuti, e rimessi ai domiciliari in virtù del provvedimento di prevenzione del contagio da covid nelle carceri. Questi ultimi resteranno nel carcere di Palmi, dove sono già ristretti per altra causa, mentre per Rocco Paiano e Domenico Cirillo sono stati messi agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Entra in ospedale ma è positivo al covid, chiuso reparto a Crotone

Giovanni Bevacqua

Cultura, a fine agosto torna ‘Gente in Aspromonte’

Matteo Brancati

Covid in Italia, nuovo record di contagi (26.832) e terapie intensive sempre più sotto pressione

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content