Calabria7

‘OrCheStrana-Come un pozzo vuoto’ approda a Rai Radio3

orchestrana-alt

Giovedì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel corso della trasmissione Rai Radio3 Suite, alle 22.30, andrà in onda la registrazione integrale di ‘OrCheStrana – Come un pozzo vuoto’ – jazz e teatro per le vittime di violenza – realizzata al Teatro Politeama di Catanzaro il 30 ottobre scorso, per inaugurare in anteprima la XXI edizione del Catanzaro Jazz Fest. La trasmissione sarà preceduta da una conversazione tra gli autori e il conduttore della serata, Andrea Penna, e sarà riascoltabile e scaricabile in Podcast dal sito di Radio3.

La violenza sessuale tra un padre e una figlia

Un dramma musicale, ideato da Francesco Panaro, che mette in scena, integrandoli perfettamente, un testo teatrale di Giacomo Carbone, sulla violenza sessuale tra un padre e una figlia, e le musiche originali di Nicola Pisani, compositore, formatore e direttore di grande esperienza, capace di dirigere creando la musica contemporaneamente, attraverso la ‘conduction’, che dirige OrCheStrana – Orchestra di Musica Improvvisata, composta da 30 ottimi musicisti calabresi, con alcuni giovanissimi, un coro e due special guest: Ettore Fioravanti alla batteria e Luca Garlaschelli al contrabbasso.

Due voci recitanti che dialogano senza mai confrontarsi

A dare corpo a un testo asciutto e a tratti crudo, due voci recitanti che dialogano senza mai confrontarsi, in un crescendo di tensione ed emozione che culmina in un tragico finale. Nello scomodo ruolo del padre abusante, Giancarlo Fares, che ha dato una grande prova d’attore riuscendo a rendere magistralmente quel lato oscuro e insieme ipocrita che l’abuso sessuale inevitabilmente porta con sé; ad interpretare la figlia, Sara Valerio, autentico talento del teatro italiano, che ha reso viva un’esperienza traumatica, modulando con grande sensibilità e capacità interpretativa le quattro parti di cui è fatta la storia, dall’infanzia all’età adulta.

Grande apprezzamento di pubblico e critica

La presentazione della produzione, realizzata dalla Cooperativa Atlantide con il sostegno del Ministero della Cultura, è avvenuta mercoledì 27 ottobre, nell’ambito della XXII Festa della Musica di Spezzano della Sila, nel suggestivo Convento edificato da San Francesco di Paola, e giovedì 28 all’Auditorium Santo Spirito di Vibo Valentia – Capitale Italiana del Libro, riscuotendo ovunque grande apprezzamento di pubblico e critica.

I ringraziamenti della Cooperativa

La Cooperativa Atlantide esprime quindi un “sentito ringraziamento a tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato alla realizzazione di quest’opera nonché grande soddisfazione per l’apprezzamento espresso dalla redazione della rete Rai Radio3 che ha deciso di inserirla nel proprio palinsesto, all’interno di un prestigioso cartellone”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Terremoto, nuova scossa nel mar Ionio calabrese

Matteo Brancati

Protocollo d’intesa tra l’Anget Sicilia e il Coa di Catanzaro

Mirko

Stipendi dei portaborse, le telecamere delle “Iene” alla Cittadella regionale

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content