Calabria7

Orrore in Calabria, cane infilzato con un gancio di ferro

cane infilzato da un gancio di ferro

Orrore a Monte Sant’Elia, nel Reggino,dove un cane è stato infilzato con un gancio di ferro. Lo denuncia, su Facebook, Carla Crisafi, una volontaria animalista. Un gesto senza alcun senso, volto a far morire il cucciolo per motivi ignari e ingiustificabili.

Sul proprio profilo social, la stessa Carla Crisafi, ha spiegato come il cane sia stato uncinato dal gancio di ferro attraverso la gengiva. Lo stesso gancio ha addirittura toccato l’esterno della bocca. L’animale, apparso in condizioni serie, avvertiva problemi con la respirazione, tanto da non riuscire nemmeno a deglutire. Anche se rischiosa, per il piccolo è stata indispensabile l’anestesia totale e c’è voluto veramente tempo per estrarre il pezzo di ferro.

Per fortuna, il cucciolo è stato tratto in salvo anche se dovrà convivere con un buco profondo all’altezza della bocca.

Redazione Calabria 7

(Fonte foto: Facebook-Carla Crisafi)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Striscia la Notizia’ smaschera finto guaritore nel Catanzarese, lui insulta inviata (VIDEO)

Matteo Brancati

Pedalando per l’Italia, l’atleta Marco Manila fa tappa a Catanzaro

Mimmo Famularo

Via libera al decreto ristori, il premier Conte: “Oltre 5 miliardi di risorse immediate”

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content