Rideterminazione delle funzioni Ospedale di Praia: udienza discuterà ricorso sull’inottemperanza sentenze

La struttura è stata chiusa dieci anni fa dall'allora commissario per il Piano di rientro dal deficit sanitario della Regione, generando una battaglia legale

Con propria ordinanza, il Consiglio di Stato ha fissato al 22 febbraio 2024 l’udienza camerale di discussione del ricorso per l’ottemperanza delle tre proprie sentenze sulla rideterminazione delle funzioni dell’ospedale di Praia a Mare. La struttura è stata chiusa oltre dieci anni fa dall’allora commissario per il Piano di rientro dal deficit sanitario della Regione, generando una battaglia legale sulla quale Palazzo Spada si è più volte espresso in senso contrario ai provvedimenti adottati.

L’ultimo ricorso

L’ultimo ricorso

L’ultimo ricorso in ordine cronologico è stato presentato dai comuni di Praia a Mare e Tortora, rappresentati dall’avvocato Francesco Cristiani. Esattamente due anni fa, inoltre, il Consiglio di Stato aveva accertato l’inottemperanza della struttura commissariale della sanità calabrese rispetto al cosiddetto “decreto Sciabica”, l’atto che prevede quali debbano essere i contenuti dell’ospedale di Praia a Mare regolarmente inserito in una rete ospedaliera.

Il ricorso delle amministrazioni comunali è stato presentato contro Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Regione e Commissario ad acta per l’attuazione del Piano di Rientro Sanitario, tutti costituiti nel procedimento. Adesso il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, ha ordinato che a febbraio prossimo si discuta la questione nei sensi e nei termini motivati.

Il massimo giudice speciale amministrativo ha rilevato problemi in merito all’esecuzione delle sue sentenze. Pertanto chiede chiarimenti agli enti via via preposti circa la soppressione della direzione sanitaria praiese, facendo dipendere la struttura dallo Spoke Cetraro-Paola. Sono stati chiesti chiarimenti, inoltre, sull’omessa nomina di incarichi dirigenziali per i reparti previsti, sul depotenziamento di alcuni servizi ospedalieri, sulla riduzione dei posti letto, sulla mancata attivazione del servizio di osservazione breve intensiva in merito all’attivazione del pronto soccorso, e sulla soppressione del reparto di Lungodegenza.

“Al predetto adempimento – stabilisce il provvedimento del 15 gennaio scorso – il Commissario ad acta dovrà provvedere entro venti giorni dalla notificazione o comunicazione in via amministrativa della presente ordinanza”. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
Durante la notte i malviventi hanno sfondato la porta, ma è immediatamente scattato l'allarme
La 20enne era stata rapita dal padre e non riusciva a tornare in Italia, a casa della mamma, per le vie legali
L’ateneo di Reggio Calabria ha potenziato l’offerta formativa per il prossimo anno accademico 2024/2025 con le nuove triennali
La vicenda giudiziaria ha avuto inizio nel 2011. Gli inquirenti contestarono una lunga serie di abusi edilizi, realizzati a partire dal 1979
Antonio Decaro ha partecipato ad un incontro in Calabria con il senatore Nicola Irto, l'arcivescovo Giovanni Checchinnato e il sindaco Caruso
In programma numerosi appuntamenti durante due giorni, con maschere, sfilate e divertimento per i grandi e i piccoli
L'anno scorso le denunce di infortunio con esito letale sono state 1.041 in tutto il Paese, 49 in meno rispetto al 2022
L’iniziativa sarà aperta al pubblico e avrà lo scopo di valorizzare gli investimenti dell’amministrazione regionale nel settore turistico
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved