Calabria7

Palazzo De Nobili, “conferma della Giunta”…nulla sarebbe come sembra

Comune Catanzaro

di Danilo Colacino – La dittatura della maggioranza, una ‘questione vessata’ di cui si discute da tempo.

Che, per varie ragioni, si sperimenterà a breve anche a Catanzaro in un consiglio comunale a quasi assoluta trazione abramiana.

Ma attenzione alla mossa della conferma in blocco – new entry di Gabriella Celestino nelle vesti di vicesindaco a parte, come ovvio – che sembrerebbe nascondere qualcosa di diverso dalla pax sancita dopo le Regionali dello scorso 26 gennaio.

Ma di cosa parliamo? Semplice: della preoccupazione che a breve, una manciata di mesi al massimo, lo scenario in città sarà talmente diverso da quello attuale (altro che effetti di Gettonopoli, sia chiaro) da portare a un fisiologico ritorno alle urne.

Ecco perché niente sarebbe mutato nei giorni scorsi, anche in ragione del freno imposto dai vertici dei partiti locali, dal momento che alcuno (Lega e Fratelli d’Italia su tutti, naturalmente) ha voluto essere della partita.

Nemmeno qualche esterno, sentito per essere precettato dal primo cittadino in persona che però in tutta fretta ha ripiegato sulla conservazione dello status quo.

Piano, quindi, a leggere la faccenda in un certo modo, perché nulla potrebbe essere come sembra.

E chi oggi appare come parte di un blocco granitico, forse proprio sindaco escluso, potrebbe ritrovarsi in tutt’altra posizione.

Staremo a vedere.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lsu-Lpu, Dieni: “La proroga dei contratti è un grande risultato M5S”

Mirko

MNS: “Parole sindaco Reggio su dissesto sono tragicomiche”

Matteo Brancati

Regionali, ecco i candidati al fianco di Carlo Tansi (NOMI)

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content