Palmi, stalker della sua “ex” arrestato in flagranza: disposto il divieto d’avvicinamento

L’immediato intervento degli Agenti della Polizia di Stato in occasione di una richiesta di aiuto a fronte di un episodio di violenza di genere è fondamentale per evitare conseguenze più gravi per le vittime, che possono trovarsi in condizione di inferiorità fisica o psicologica.

A Palmi, una pattuglia del locale commissariato di P.S., in servizio di controllo del territorio, è intervenuta nel centro cittadino a seguito della segnalazione di un’aggressione che un 23enne stava perpetrando nei confronti della fidanzata, poco più giovane di lui.

A Palmi, una pattuglia del locale commissariato di P.S., in servizio di controllo del territorio, è intervenuta nel centro cittadino a seguito della segnalazione di un’aggressione che un 23enne stava perpetrando nei confronti della fidanzata, poco più giovane di lui.
Immediatamente intervenuti in soccorso della vittima, gli operatori hanno appurato che già in una precedente occasione, nello scorso settembre, l’uomo era stato denunciato per lesioni e minacce gravi, ed hanno pertanto proceduto ad arrestarlo in flagranza di reato di stalking.

A tutela della vittima sono stati attivati i protocolli operativi EVA e LIANA, e l’Autorità Giudiziaria, convalidando l’arresto, ha disposto nei confronti del reo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Il contrasto ai reati connessi ad episodi di violenza di genere necessita di azioni quanto più rapide ed efficaci possibile, per la messa in sicurezza delle vittime. Alla prontezza degli interventi effettuati dagli Agenti della Polizia di Stato in occasione di comportamenti violenti, si accompagna l’invito alle vittime a denunciare gli episodi di violenza che sono costrette a vivere, considerata l’impossibilità di prevederne l’evoluzione. La tempestiva informazione consente infatti l’interruzione immediata delle condotte ed il conseguente inserimento in un sistema di tutela a garanzia dell’incolumità personale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Serve una rivoluzione delle coscienze, una assunzione di responsabilita' da parte di ogni cittadino nelle piccole e grandi scelte di ogni giorno"
L’uomo, tratto in arresto lo scorso agosto, avrebbe picchiato e aggredito in più occasioni la madre e la compagna
Il capogruppo Dem in Consiglio comunale: "A muoversi devono essere tutte le parti politiche, al di là di colore e schieramento"
Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e guardia di finanza. Strada al momento chiusa al transito in entrambi i sensi di marcia
A scoprire il murale sono stati il prefetto di Cosenza, il comandante della Legione Carabinieri "Calabria" e il sindaco di Diamante
Il testo affronta in modo critico le tematiche più rilevanti del sistema penale italiano con un taglio volutamente discorsivo
Le dichiarazioni di un superstite nel corso dell’incidente probatorio: "Si sono fatti mandare le nostre foto in Calabria per vedere chi era vivo"
Proseguono le indagini dei Carabinieri per fare maggiore chiarezza su quanto accaduto nel comune in provincia di Cosenza
Il sindaco ha incontrato Paolo e Ivan, entrambi di 23 anni, che quella notte si trovavano a Cutro per pescare e, senza esitare, hanno dato il via agli aiuti riuscendo a portare in salvo numerose persone
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved