Calabria7

Parole di Vita, commento di don Gaudioso sulla V domenica di Pasqua (Video)

di don Gaudioso Mercuri

Ben trovati ad una nuova puntata di Parole di Vita.
Eccoci insieme, come ogni domenica, ad ascoltare e a comprendere la Parola che il Signore vuole donarci.

Alle volte pensiamo che avere fede sia ritagliare piccoli spazi, da dedicare a Dio, dentro la nostra vita: qualche ora alla settimana, per esempio la partecipazione alla messa domenicale… Qualche giorno fa, Incontrando un gruppo di giovani della mia parrocchia, che hanno formato una squadra di calcio, come strumento di evangelizzazione per altri giovani, ho detto loro: Pensate, ad esempio, quando voi andate ad allenarvi. Quanta fatica! Voi credete che tutto stia nel vostro impegno, nel vostro lavoro! Certo una parte importante è il nostro impegno, ma altrettanto importante e direi necessaria è la figura dell’allenatore che vi consiglia, vi aiuta, vi corregge, vi guida, vi incoraggia, vi sostiene!
L’impegno vostro e l’esperienza dell’allenatore, fanno quell’allenamento giusto, quello che vi forma, vi educa, vi forgia, vi fa diventare degli atleti a volte con grandissimi risultati…. Magari anche da olimpiadi, perché no!
Così è la fede. Così è Dio per noi. E chi non ha bisogno di una guida nella sua vita? Prendere parte alla vita di Gesù vuol dire davvero mettersi alla sua scuola, lasciarsi allenare da lui, lasciarsi condurre da lui, imitarlo proprio come un allenatore con il suo calciatore. Gesù ci chiede di amarci (amare me, amare te) dell’amore con cui egli ci ha amato. Del suo amore, col suo amore. Non con l’amore di simpatia, di scelta, di sforzo, di virtù. Con l’amore che, provenendo da Cristo, può riempire il nostro cuore per poi defluire verso il cuore degli altri. Quando,  non riesco ad amare le persone che mi sono antipatiche, o quelle che mi fanno del male. Solo l’amore che viene da Dio, un amore teologico, mi permette di poter amare al di sopra dei miei sentimenti e delle mie emozioni. La Chiesa non è il club dei bravi ragazzi, delle facili consolazioni, di quelli che hanno Gesù come hobby: la Chiesa è la compagnia di coloro che sono stati incontrati ed amati da Cristo. Perciò diventano capaci di amare. Questo è il senso del messaggio evangelico di questa domenica, volere amare alla maniera gratuita come ci ha insegnato Gesù, senza pretendere di essere amati, senza pretendere un contraccambio.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro e i suoi mali documentati da Brumotti su Striscia: città in mano ai rom

manfredi

“La sincope di Antonio Scalzo, Franco Sergio e Giuseppe Neri”

manfredi

Expo donne di Milano, tra i protagonisti una stilista calabrese

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content