Parte dalla provincia di Reggio la richiesta di rilascio e rinnovo dei passaporti negli uffici postali

Il nuovo servizio è stato presentato oggi nell’Ufficio Postale di Lazzaro di Motta San Giovanni
poste

Il progetto Polis di Poste Italiane procede a passi sempre più spediti con il lancio del nuovo servizio di richiesta e rinnovo passaporti negli uffici postali dei comuni al di sotto di 15mila abitanti. La novità è stata presentata questa mattina a Lazzaro, in provincia di Reggio Calabria, ed è già disponibile in altri 14 uffici postali del territorio reggino (Varapodio, Rosarno, Delianuova, Camini, San Giovanni di Gerace, Casignana, Stilo, Sinopoli, Serrata, Sant’Ilario dello Jonio, San Luca, Martone, Mammola, Canolo, Bova) ed in ulteriori 34 sedi delle territorio regionale(vedi elenco allegato), prima di essere esteso a tutti gli uffici calabresi, come annunciato nei giorni scorsi dal Direttore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco.

Polis trasforma gli uffici postali nella casa dei servizi digitali, uno sportello unico per rendere semplice e veloce l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione ed è finanziato con risorse del piano complementare al PNNR (Dl 59/2021) con 800 milioni di euro e per circa 400 milioni a carico di Poste Italiane. Grazie alla convenzione firmata tra Poste Italiane, Ministero dell’Interno e Ministero delle Imprese e del Made in Italy, i cittadini residenti o domiciliati nei comuni inclusi nel progetto Polis potranno aprire la pratica di richiesta o rinnovo del passaporto presentando la documentazione direttamente nell’ufficio postale, senza doversi recare in questura, con la possibilità di ricevere il passaporto a domicilio.

Polis trasforma gli uffici postali nella casa dei servizi digitali, uno sportello unico per rendere semplice e veloce l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione ed è finanziato con risorse del piano complementare al PNNR (Dl 59/2021) con 800 milioni di euro e per circa 400 milioni a carico di Poste Italiane. Grazie alla convenzione firmata tra Poste Italiane, Ministero dell’Interno e Ministero delle Imprese e del Made in Italy, i cittadini residenti o domiciliati nei comuni inclusi nel progetto Polis potranno aprire la pratica di richiesta o rinnovo del passaporto presentando la documentazione direttamente nell’ufficio postale, senza doversi recare in questura, con la possibilità di ricevere il passaporto a domicilio.

Basterà consegnare all’operatore dell’ufficio postale del proprio comune un documento di identità valido, il codice fiscale, due fotografie, pagare il bollettino di 42,50 euro e una marca da bollo da 73,50 euro. In caso di rinnovo bisognerà consegnare anche il vecchio passaporto o la copia della denuncia di smarrimento o furto del vecchio documento. Grazie alla piattaforma tecnologica, sarà lo stesso operatore a raccogliere le informazioni e i dati biometrici del cittadino (impronte digitali e foto) inviando poi la documentazione all’ufficio di Polizia di riferimento. Il nuovo passaporto potrà essere consegnato da Poste Italiane direttamente a casa del richiedente. “È un momento importante per il nostro territorio e la nostra comunità. Attraverso Poste Italiane, il Ministero dell’Interno e il Ministero del made in Italy, grazie al progetto Polis che ci vede protagonisti insieme ad altri settemila comuni in Italia, si aumentano i servizi resi ai cittadini sempre più al centro delle attenzioni della Pubblica Amministrazione. Con la trasformazione dell’ufficio postale di Lazzaro in una casa dei servizi digitali, insieme a tutti gli altri interventi, materiali ed immateriali, di ammodernamento e riqualificazioni che stiamo realizzando come Amministrazione comunale, tutti insieme compiamo un ulteriore passo avanti per migliorare la qualità della vita di quanti vivono e soggiornano a Motta San Giovanni”, ha detto il primo cittadino di Motta San Giovanni, Giovanni Verduci.

“L’avvio del servizio di richiesta e rinnovo dei passaporti nei primi 15 uffici postali di altrettanti piccoli comuni della provincia di Reggio Calabria, che gradualmente, entro luglio, verrà esteso a tutti gli uffici postali, rappresenta un ulteriore passo in avanti del processo di trasformazione degli uffici postali nella casa dei servizi della Pubblica Amministrazione., ha dichiarato il responsabile della Filiale di Reggio Calabria di Poste Italiane, Giuseppe Fusco. “Grazie a questo servizio – ha aggiunto il dirigente di Poste – ed a tutti gli altri della Pubblica Amministrazione, come il rilascio di certificazioni anagrafici o previdenziali, già disponibili anche in modalità self, Poste Italiane ha voluto concepire un nuovo modello di ufficio postale, grazie al quale l’attenzione verso i clienti rimane al centro delle nostre attività quotidiane”.

Il servizio di rilascio del passaporto si aggiunge agli altri già attivi negli uffici postali Polis, nei quali è possibile ritirare certificati anagrafici, di stato civile, previdenziali e per le pratiche di volontaria giurisdizione.  

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved