Partita di ritorno dei play off Cremonese-Catanzaro, previsto in città il maxi schermo per i giallorossi

Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
ceravolo catanzaro

La IV Commissione “Pubblica Istruzione, Cultura, Spettacolo, Sport, Rete Museale, Politiche Sociali, Tutela della Salute Pubblica, Politiche Giovanili”, presieduta dal consigliere Francesco Scarpino, ha approvato alla unanimità la proposta del consigliere Gianni Parisi di prevedere l’installazione di un maxi schermo in occasione della partita di ritorno dei play off di serie B tra Cremonese e Catanzaro, prevista per sabato 25 maggio prossimo e che i Giallorossi giocheranno fuori dalle mura amiche del “Ceravolo”.

Al momento del voto erano presenti, oltre agli stessi Scarpino e Parisi, le consigliere Igea Caviano, Lea Concolino, Manuela Costanzo, Anna Chiara Verrengia e i consiglieri Emanuele Ciciarello, Rosario Lostumbo, Rosario Mancuso, Danilo Sergi, Stefano Veraldi. Presenti, anche se non componenti dell’organismo, i consiglieri Raffaele Serò ed Eugenio Riccio. Ad avviso della Commissione, la straordinaria stagione che ha visto protagonista la squadra fino al termine del campionato e la sta vedendo ancora oggi nella coda entusiasmante dei play off per la promozione in A, è stata un grande evento sportivo ma anche sociale, nel quale una città intera si è stretta intorno all’Undici di mister Vivarini, dimostrando un senso di appartenenza e comunità davvero fuori dall’ordinario.

Al momento del voto erano presenti, oltre agli stessi Scarpino e Parisi, le consigliere Igea Caviano, Lea Concolino, Manuela Costanzo, Anna Chiara Verrengia e i consiglieri Emanuele Ciciarello, Rosario Lostumbo, Rosario Mancuso, Danilo Sergi, Stefano Veraldi. Presenti, anche se non componenti dell’organismo, i consiglieri Raffaele Serò ed Eugenio Riccio. Ad avviso della Commissione, la straordinaria stagione che ha visto protagonista la squadra fino al termine del campionato e la sta vedendo ancora oggi nella coda entusiasmante dei play off per la promozione in A, è stata un grande evento sportivo ma anche sociale, nel quale una città intera si è stretta intorno all’Undici di mister Vivarini, dimostrando un senso di appartenenza e comunità davvero fuori dall’ordinario.

Catanzaresi a raccolta

“Se n’è accorta tutta l’Italia sportiva e non solo. Un motivo di più, quindi, per sostenere questo bellissimo clima che si è creato, chiamando a raccolta i catanzaresi che resteranno in città, affinché lasciano spenta la tv e si ritrovino tutti insieme, davanti a un maxi schermo. Su dove collocarlo e sugli altri aspetti organizzativi, consapevole della complessità delle rigide norme che disciplinano tali eventi e che mancano pochi giorni alla partita, la commissione si rimette al sindaco e al governo cittadino, affinché valutino le soluzioni eventualmente praticabili”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved