Non è possibile copiare i contenuti di questa pagina

Calabria7

Passo di Salto, nell’abbreviato 16 condanne e 4 assoluzioni

“Passo di Salto”: atto primo, almeno relativamente ai pronunciamenti relativi a quanti nel procedimento hanno optato per il giudizio abbreviato. L’odierna sentenza, infatti, ha portato alla condanna (per oltre 150 anni complessivi di detenzione carceraria e circa 18mila euro di pene pecuniarie irrogati) di 16 imputati nell’ambito di un’inchiesta che – in base all’ipotesi accusatoria – ha fatto emergere l’attivismo di una consorteria malavitosa capeggiata da Santino Mirarchi, nel frattempo divenuto collaboratore di giustizia da circa tre anni, dedita al traffico di droga nell’area Sud del capoluogo.

I soggetti condannati a vario titolo per produzione, traffico e spaccio, di stupefacenti sono come premesso 16. 

Si tratta di Luigi Attinà (9 anni); Ignazio Catalano (16 anni); Fabio Di Marino (8); Sebatiano Donnemma (10); Domenico Falcone (16); Salvatore Rosario Fera (9 anni e 10 mesi); Anthony Fiorentino (2 anni e 8 mesi, a cui si aggiunge una sanzione pecuniaria pari a 11.556 euro); Alex Frongia (15 anni oltre al pagamento di 1.400 euro); Manuel Giuseppe Gesualdo (2 anni e il pagamento di 4.200 euro); Alessandro Granato (8 anni); Leye Kane (13); Santo Mirarchi (9); Sebastiano Pelle (10); Francesco Pizzata (9); Vincenzo Procopio (9) e Davide Voci (10). 

Gli stessi imputati, tranne Gesualdo e Fiorentino, sono stati interdetti dai pubblici uffici con stato di interdizione legale durante la pena. 

Il giudice Claudio Paris ha invece assolto perché il fatto non sussiste: Maurizio Abbruzzese e per non aver commesso il fatto Francesco Alex Niciforo; Paolo Cara e Luigi Paone. 

Da aggiungere, infine, che il filone Passo di Salto, confluito nel rito ordinario, inizierà domattina in aula bunker a Catanzaro. 

A comporre il collegio difensivo, fra gli altri, gli avvocati: Eugenio Felice Perrone, Maria Aiello, Alessandro Guerriero, Nicola Tavano, Emanuele Papaleo. (D.C.)

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Maltrattava compagna e cognato disabile segregandoli in casa, arrestato

Carmen Mirarchi

Scheletro rinvenuto nel Cosentino, disposta l’autopsia

Matteo Brancati

Vede i Carabinieri e scappa, un arresto nel Crotonese

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content