Calabria7

Pasti leggeri, passeggiate e selfie. Le richieste dello staff di Conte per il tour in Calabria

di Sergio Pelaia – Pasti leggeri, tante tappe ma veloci, molti selfie e pochi comizi. Lo staff della comunicazione dell’ex premier Giuseppe Conte, com’è noto guidato dall’ex portavoce Rocco Casalino, impartisce direttive precise in vista dei tour elettorali del leader del Movimento 5 Stelle. Che è atteso in Calabria per martedì e mercoledì, con attivisti, candidati e parlamentari pentastellati che sono in fermento dopo la visita di ieri a Reggio di Luigi Di Maio.

Misiti è il punto di riferimento

Di sicuro il principale depositario del verbo contiano tra di loro è il deputato Massimo Misiti, che è diventato un amico personale dell’ex premier. Anche tutti gli altri componenti della nutrita pattuglia parlamentare sono però impazienti di mostrarsi vicini al leader perché in ballo ci sono le ricandidature alle prossime Politiche e molti temono di essere in bilico. Anche quelli come Giuseppe Auddino, Alessandro Melicchio e Paolo Parentela, che hanno sempre incarnato il grillismo delle origini, tengono a bada le pulsioni da duri e puri e si dimostrano governisti. Lo sono ancora di più Dalila Nesci – che nel governo Draghi è sottosegretaria – e Pino d’Ippolito – che è amico di Grillo ma anche uno dei più convinti sostenitori dell’asse con il Pd – mentre un altro che gode della fiducia di Conte pare essere il vibonese Riccardo Tucci.

L’immagine del leader

Intanto il Movimento nazionale è attraversato dal dualismo Grillo-Conte e anche la recente elezione dei garanti (Virginia Raggi, Roberto Fico e Luigi Di Maio) viene vista dai detrattori come una sorta di “commissariamento” da parte del comico nei confronti dell’ex presidente del Consiglio. Che nei suoi giri elettorali pare essere più concentrato sul consolidamento della propria immagine popolare che sul reale appoggio ai candidati sui territori. Le sue tappe in Calabria, addirittura dieci in due giorni (qui il programma), dovrebbero essere abbastanza brevi e il suo staff avrebbe chiesto di fargli incontrare tanta gente, ma per lo più nei punti d’incontro allestiti dal M5S e in passeggiate nei centri storici: l’unico vero comizio dovrebbe tenersi a Cosenza, a fianco dell’aspirante sindaca Bianca Rende.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, la direzione dell’ospedale di Cosenza: “Reparti in sicurezza”

bruno mirante

Catanzaro, cittadini: basta puzza …ci siamo rotti i polmoni (SERVIZIO TV)

manfredi

Bandiera blu, in Calabria premiate 15 località turistiche

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content