Calabria7

Paziente muore in attesa dell’ambulanza, l’Asp replica: “118 intervenuto in 30 minuti”

In merito alla denuncia del Codacons sulla morte di un cittadino di Lamezia Terme (LEGGI QUI), la centrale operativa del 118 di Catanzaro ha inteso precisare la dinamica del tragico evento: “La prima telefonata, di richiesta di intervento su Lamezia Terme, è arrivata alle 18.45 alla centrale operativa del 118 e – si legge – l’operatore in servizio ha attivato prontamente la Guardia medica per un codice rosso, in quanto l’ambulanza di Lamezia alle 18.26 era impegnata nel trasferimento di un altro paziente in codice rosso al Pronto Soccorso dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro. Anche l’ambulanza di Falerna era impegnata, dalle 17.24, e in altro codice rosso nel Pronto Soccorso di Lamezia Terme che poi ha dovuto centralizzare. Alle 18.49 è arrivata alla Centrale operativa del 118 un’ulteriore richiesta di soccorso, e l’operatore aveva già allertato l’ambulanza di Girifalco, ché è partita alle 18.50, ed è arrivata alle 19.19 a casa del paziente, dove, purtroppo, non ha potuto fare altro che costatarne il decesso. Siamo vicini – conclude la nota – alla famiglia alla quale esprimiamo il nostro cordoglio”.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Abusivismo edilizio nel Cosentino, denunciati i proprietari di un immobile e due operai

Maurizio Santoro

Accoltellato per dieci euro, ferito tassista

manfredi

Femminicidi in aumento, oltre cento donne uccise nel 2021

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content