Calabria7

Pd Calabria, al via l’era Irto. Giusi Iemma presidente dell’assemblea regionale

Parte ufficialmente la nuova era del Partito Democratico della Calabria. A capo della segreteria regionale del Pd è stato nominato Nicola Irto. L’assemblea regionale ha oggi ratificato la sua direzione dopo le indicazioni date dai vertici del partito. La novità è che la presidente dell’assemblea regionale sarà Giuseppina Iemma, la donna più votata del Pd calabrese nell’ultima competizione regionale, prima dei non eletti nella circoscrizione di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia. La cardiologa catanzarese è stata indicata dai vertici nazionali e regionali del partito in quanto ritenuta un’autorevole professionista, idonea a ricoprire tale ruolo. Italo Reale ha quindi proclamato Nicola Irto segretario regionale del Partito Democratico come da copione mentre viene eletta presidente dell’assemblea regionale Giuseppina Iemma, fino a poche ore fa in pole position per guidare la segreteria provinciale del Pd di Catanzaro. Un cambio di programma dettato dal leader nazionale Enrico Letta e da quello regionale Nicola Irto che ha trovato la sua piena disponibilità. Enzo Insardà, segretario provinciale del Pd vibonese, sarà invece il nuovo tesoriere regionale del partito.

Irto: “Servono scelte coraggiose”

​Nicola Irto, nel suo discorso di insediamento all’assemblea, indica la strada per la ripartenza e la rigenerazione del partito. “Per il Pd calabrese è arrivato, adesso, il momento dell’impegno e delle scelte coraggiose. Ripartendo proprio dalla carica di entusiasmo che abbiamo visto in occasione del voto di sabato scorso. Da questa voglia di partecipazione si deve ripartire per riorganizzare il Pd calabrese e rendere sempre più forte e continuo il contatto con i territori e i cittadini. Il dialogo con la base, il rafforzamento dell’azione dei circoli e il moltiplicarsi delle occasioni di confronto e dibattito, del resto, costituisce uno dei punti fondamentali sui quali si impernia la mozione a sostegno della mia candidatura”.

Approvate le modifiche allo statuto regionale

“Per iniziare a dare una prima concretezza al processo di riorganizzazione del Pd calabrese – ha affermato Irto – pare indispensabile mettere mano allo Statuto del partito. E non perché sia necessario procedere a fare dei cambiamenti fini a se stessi solo per dare un segnale, ma perché lo impone anche il lungo tempo durante il quale lo Statuto è rimasto uguale a se stesso”. Le modifiche approvate dall’assemblea sono le prime dopo il 2008. Si capisce, dunque, che un adeguamento era indispensabile anche per rendere lo Statuto più aderente alla società attuale che è cambiata moltissimo in questi ultimi dieci anni e che l’epidemia da Covid ha continuato a stravolgere. Cambiamenti che, del resto, si muovono di pari passo allo Statuto Nazionale. Tra  le modifiche introdotte: La possibilità di riunirsi anche in modalità telematica per l’Assemblea e la Direzione regionali; l’istituzione dei Forum tematici per dare ancora più importanza alla partecipazione; l’istituzione della Piattaforma digitale del Pd; le modifiche al codice di autoregolamentazione e la promozione dell’attività di formazione della classe dirigente.

Enrico Letta annuncia la sua visita in Calabria

Problemi di connessione non hanno consentito al segretario nazionale del Pd di partecipare a pieno all’incontro on line dell’assemblea. Letta ha elogiato le scelte intraprese dal Pd in Calabria e nel corso del suo intervento ha annunciato che a breve sarà in Calabria per delineare linee comuni da seguire. “Un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile la celebrazione di questo congresso, in particolare al commissario Stefano Graziano. Un ringraziamento a Nicola irto per il suo impegno e la sua dedizione e in bocca al lupo per il lavoro che lo aspetta da oggi. Dopo tanti, troppi anni di commissariamento – ha affermato Letta – dobbiamo guardare al futuro con fiducia. Anche a livello nazionale vogliamo seguire il lavoro che farete, con la rinata segreteria regionale. Ci sono tante sfide che attendono la regione, dal Pnrr alla Sanità. In Calabria abbiamo vinto la partita importante delle elezioni comunali di Cosenza con Franz Caruso eletto alla carica di sindaco. Abbiamo governato alla Regione e ora bisogna ripartire. Sarò presto in Calabria, al fianco del segretario Irto e insieme a tutto il Pd per ridare a questa regione una nuova prospettiva politica sotto la guida dei nostri valori. L’impegno che ci mettiamo e stiamo mettendo tutti è voltare pagina rispetto a troppi anni di commissariamento, ora abbiamo la necessità di guardare con grande fiducia ai prossimi impegni. L’obiettivo è la costruzione, in linea con il rinnovamento a livello regionale, del rinnovamento delle federazioni territoriali. Sarò presto in Calabria, al fianco del segretario Irto e insieme a tutto il Pd per ridare a questa regione una nuova prospettiva politica sotto la guida dei nostri valori. Servirà l’impegno di tutti e ringrazio Nicola Irto per aver voluto cogliere questa sfida, ho molta fiducia nella sua capacità di dialogo e sintesi. Il Pd calabrese riparte da una figura credibile e autorevole”.

I nomi dei componenti della direzione regionale del Pd

Marianna Iorfida, Lucia Anita Nucera, Domenica Di Certo, Katia De Tursi, Valeria Giancotti, Simona Mungo, Eugenia Paraboschi, Rosa Lippelli, Lucia Minerva, Giovanna Viola, Aziri Latifa, Nancy Iachino, Daniela Arfuso, Caterina Belcastro, Domenica Pacifici, Mariateresa Fragomeni, Patrizia Liberto, Antonietta Carnevale, Francesca Dorato, Maria Locanto, Isabella Cairo, Mariella Pecora, Francesca Reda, Laura Venneri, Era Rocco, Luca Covelli, Pino Capalbo, Luca Lepore, Matteo Lettieri, Gabriele Petrone, Ermanno Cennavo, Nicola Digiero, Clelio Gelsomino, Sergio Campanella, Paolo Pappaterra, Francesco Malara, Domenico Mallamaci, Girolamo Polimeni, Giuseppe Campisi, Francesco Severino, Francesco Veraldi, Pasquale Mancuso, Antonio Iannello, Stefano Luciano, Antonio Scigliano, Domenico Mellace, Giuseppe Dell’Aquila, Giampiero Maglia, Luigi Guglielmelli, Domenico Richichi.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il boom dell’estate calabrese tra artisti con reddito di cittadinanza e lavoratori in nero

Mimmo Famularo

Suora di un asilo vaccinata contrae il Covid, il sindaco chiude le scuole

Mirko

Coronavirus, a Squillace alcuni pazienti saranno curati con la terapia monoclonale

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content