PD sempre più nel caos, si dimette il segretario cittadino di Vibo

pd calabria

Francesco Pacilè non è più il segretario cittadino del Partito Democratico di Vibo Valentia.

Lo stesso, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico dopo il rifiuto di tutte le forze politiche cittadine, anche di centrodestra, di dare origine al “governo di salute pubblica” dopo la caduta dell’amministrazione guidata dal sindaco Elio Costa, sostenuto dal centrodestra.

Lo stesso, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico dopo il rifiuto di tutte le forze politiche cittadine, anche di centrodestra, di dare origine al “governo di salute pubblica” dopo la caduta dell’amministrazione guidata dal sindaco Elio Costa, sostenuto dal centrodestra.

Il circolo cittadino del Pd di Vibo è, tuttavia, ad un passo dal commissariamento dopo che ben sei consiglieri comunali del partito hanno votato alla Provincia per il candidato alla presidenza, Salvatore Solano, esponente di Forza Italia e del coordinatore provinciale di FI, Giuseppe Mangialavori.

Per i sei consiglieri è stata chiesta l’espulsione dal partito che, al momento, non è ancora arrivata.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il progetto si inserisce all’interno della politica per la riduzione dell’impatto ambientale sulle attività portuali
La vettura condotta dalla vittima è stata trascinata dallo smottamento, provocato dalle forti piogge abbattutesi nella zona
Un’indagine del New York Times rivela che le foto pubblicate ricompaiono su gruppi Telegram dove uomini condividono le loro fantasie sessuali
Indagato dalla Procura della Repubblica di Napoli, l’ex dirigente dem è coinvolto nell’inchiesta sulla riqualificazione al Rione Terra
I poliziotti sono stati al Liceo delle Scienze Umane “G.V. Gravina”, dove hanno affrontato il tema della violenza di genere
Il presidente campano ha ricevuto il procuratore di Napoli: “Piena collaborazione nell’interesse di tutto il Mezzogiorno”
Il collaboratore di giustizia alla Dda di Catanzaro: "L'avvocato mi ha regalato 2mila euro per l'impegno profuso"
La deputata del Pd ha fatto notare, inoltre, l’assenza di rappresentanti del governo durante le celebrazione dell’anniversario della tragedia
La Corte d’assise di appello di Catanzaro ha rideterminato due pene e confermato la condanna al presunto capo-cosca Agostino Marrazzo
“Le deroghe vigenti sono insufficienti ed occorrono modifiche sostanziali, in linea con le istanze che provengono dagli agricoltori"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved