Calabria7

Pd: “Su porto Gioia Tauro interventi deboli”

coronavirus Gioia Tauro

“Le prime mosse del Governo e del ministro Toninelli per far fronte all’importante vertenza che si e’ aperta al porto di Gioia Tauro sono ancora troppo deboli e confuse.

E’ doveroso, invece, un intervento più corposo e ragionato attorno al futuro di un terminal decisivo non solo per la Calabria ma per la tenuta commerciale dell’intero sistema Paese”. Lo afferma Giovanni Puccio, coordinatore Pd area metropolitana di Reggio Calabria.

“C’e’ un’emergenza da tamponare – aggiunge – che e’ quella di oltre 500 lavoratori a rischio licenziamento, e c’e’ una prospettiva di crescita e di sviluppo da ricostruire, partendo dall’operatività’ della Zes, dalla costituzione dell’autorità’ portuale e, soprattutto, da un urgente piano degli investimenti che deve vedere schierati sullo stesso fronte Governo, azionisti privati e istituzioni locali.

La Regione Calabria, dal canto suo, ha indicato una rotta ben precisa e concreta da seguire e sulla quale occorre al più presto un’iniziativa immediata da parte dello Stato centrale. Ogni giorno perso potrebbe essere deleterio e controproducente”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali, Mangialavori: “Io candidato? Sono fantasie”

Matteo Brancati

Rinviato a giudizio il sindaco Falcomatà

manfredi

Elezioni San Luca, Bausone in campo con Davi

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content