Calabria7

Per depistare il narco-test sostituisce urina con l’acqua, arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno arrestato Antonino Mazzeo, di 32 anni, protagonista di aggressioni e minacce nei confronti dei militari dopo un inseguimento a folle velocità. fra Mileto e Filandari.

Il giovane, incensurato di Melito Porto Salvo, nel tentativo di sottrarsi ad un controllo su strada, ha forzato due posti di blocco prima di uscire fuoristrada e tentare la fuga a piedi.

Dopo essere stato raggiunto dal personale della Radiomobile, lo stesso, ha aggredito e minacciato due militari con calci e pugni costringendoli alle cure ospedaliere.

Trasportato in caserma dopo essersi rifiutato di fornire le generalità, il 32enne è stato identificato attraverso il foto-segnalamento. Ma c’è di più. Il giovane ha tentato di depistare il narco-test, necessario per accertare la presenza di cocaina nel sangue mentre era alla guida del veicolo. sostituendo la sua urina con acqua del rubinetto.

Sorpreso dai Carabinieri, però è stato costretto a ripetere il test risultato, comunque, positivo alla sostanza stupefacente.

Il rito direttissimo, celebrato nella prime ore del mattino, ha convalidato l’operato dei militari dell’Arma sottoponendo il giovane all’obbligo quotidiano di presentazione ai Carabinieri di Mileto.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Tenta di violentare e strangolare ex compagna, un arresto nel Catanzarese

Matteo Brancati

Fulminato da alta tensione, trovato cadavere carbonizzato

manfredi

Ha un infarto mentre è in crociera, 69enne salvato dalla Guardia costiera

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content