Calabria7

“Per te – Stop alla violenza sulle donne”, il dialogo contro l’abuso

Violenza donne

di Carmen Mirarchi

Domani la presentazione dei progetti dell’associazione sociale “Per te – Stop alla violenza sulle donne”. L’incontro si terrà alle ore 16 al Parco “Dossi Comuni” di Lamezia Terme. La vicepresidente dell’associazione, Caterina Nero, ci racconta i progetti di chi realmente ha il desiderio di contribuire ad aiutare le donne che subiscono violenza.

Come nasce l’associazione “Per te – Stop alla violenza sulle donne”?

“Si tratta di un”associazione di volontariato – ci dice Caterina Nero –  che realmente desiderano essere una speranza per chi subisce violenza. Vogliamo essere vigili per fa si che non vengono mai violati i diritti previsti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani. Il nostro obiettivo è quello di accogliere ed orientare le donne vittime di violenza fisica e psicologica, di maltrattamenti,  violenze sessuali. Qualunque tipo di violenza da qualunque parte provenga deve essere denunciata e combattuta. Ci prefiggiamo di sviluppare la cultura diretta al patrocinio, al riconoscimento e alla divulgazione dei diritti di genere ma vogliamo mettere anche in campo azioni concrete di contrasto e tutela”

Quali sono i vostri progetti più imminenti?

“A partire da quest’anno si darà attuazione a progetti volti alla prevenzione e al contrasto della violenza sulla donne negli istituti scolastici di Lamezia Terme e dell’hinterland lametino. Verranno coinvolti studenti, insegnanti e famiglie. Lo scopo – ci  piega Caterina Nero – è di promuovere attività formative per prevenire la violenza e per diffondere la consapevolezza dell’identità di genere. Un progetto come il nostro ha lo scopo di prevenire e combattere anche il bullismo, l’aggressività sempre più diffusa, favorendo il dialogo ed il confronto.

Second lei in una società come la nostra com’è possible combattere la violenza sulle donne e l’aggressività in generale?

“I conflitti interpersonali si possono combattere favorendo la nascita di un ambiente inclusivo. Sarebbe importante favorire la creazione d una rete di scuole affinché i ragazzi si incontrino per confrontarsi. Questo dialogo – conclude la Nero – permetterebbe lo scambio delle esperienze educando così al rispetto verso il prossimo”

L’associazione “Per te” ha di recente partecipato anche alla fiaccolata contro la violenza di genere di Reggio Calabria.Una manifestazione con la presenza di molte persone, tra gli altri la Reggina calcio, i vigili del fuoco, le associazioni antiviolenza locali, il sindaco Giuseppe Falcomatà. In questa occasione il Presidente De Fazio aveva invitato tutte le donne ad avere il coraggio di denunciare maltrattamenti o abusi, offrendo loro la totale disponibilità dell’associazione.

All’incontro di domani saranno presenti anche: il presidente dell’associazione “Per Te”, Francesco De Fazio; la psicologa Graziella Mazza; l’avvocato Marianna Spadafora; lo psicologo clinico John Curcio; il regista ed educatore Gigi Gargano; la specializzanda in criminologia Simona Pensabene.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

OPINIONI | Cotticelli non è l’unico responsabile del disastro sanitario in Calabria

Antonio Battaglia

Fondo randagismo, Salvini: “Un milione di euro per nove regioni”

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, difesa Lupacchini: “Trasferimento ingiusto”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content