Percorsi per la coppia e la famiglia a Botricello

“La comunicazione nella coppia”, “l’erotismo e la sessualità”. Sono stati questi i temi dei due convegni promossi dalla Parrocchia San Michele Arcangelo di Botricello che, da circa un anno, ha avviato uno Sportello di Consulenza Familiare.

L’obiettivo è quello di avviare interventi socio-educativi all’interno del nucleo familiare, della coppia e del singolo, grazie alla competenza di professionisti ed esperti in Consulenza Familiare. Un servizio tutelato dall’Associazione Italiana della Coppia e della Famiglia che consente di intraprendere un percorso di consapevolezza e risoluzione dei conflitti. Interventi mirati, dunque, grazie anche al fatto che l’Associazione è iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero di Giustizia.

L’obiettivo è quello di avviare interventi socio-educativi all’interno del nucleo familiare, della coppia e del singolo, grazie alla competenza di professionisti ed esperti in Consulenza Familiare. Un servizio tutelato dall’Associazione Italiana della Coppia e della Famiglia che consente di intraprendere un percorso di consapevolezza e risoluzione dei conflitti. Interventi mirati, dunque, grazie anche al fatto che l’Associazione è iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero di Giustizia.

I primi due incontri hanno riscosso notevole successo e partecipazione. Il primo convegno ha affrontato il tema “Comunicazione all’interno della coppia” ed è stato tenuto dal professore Gigi Avanti, docente e scrittore; il secondo, ha avuto come tema “Erotismo e la sessualità”, con l’intervento del professore Pietro Grassi, docente presso la Università Pontificia Santa Croce di Roma, affrontando gli argomenti in chiave teologica, psicologica e filosofica.

Giulia Battigaglia, Consulente Familiare, ha affermato: “La parrocchia è il luogo dell’accoglienza, la custodia del non perfetto ed è per questo che si afferma come luogo di promozione umana. Non basta soltanto la buona volontà quando si vuole fare del bene, sono necessarie le competenze relazionali affinché il bene non si trasformi in male. E’ necessaria la collaborazione sinergica tra laici e sacerdoti – ha aggiunto – senza avere paura di nuove fioriture pastorali se queste aiutano a promuovere la cura alla persona”.

Secondo il parroco di Botricello e Consulente Familiare, don Rosario Morrone, “partendo dal basso, è possibile guardare con occhi nuovi ad un percorso formativo alle famiglie, nella pastorale familiare, attraverso il tentativo di integrare scienze teologiche e scienze umane”.

Pietro Grassi ha toccato vari aspetti cognitivi ed emotivi che influiscono sulla sessualità umana, affermando che “l’erotismo non è istintività, ma è una mancanza che ci spinge verso l’oggetto desiderato, ci parla della nostra storia e ci accompagna fin dalla nascita”.

L’impegno della Parrocchia per lo sportello di consulenza familiare proseguirà con altri due incontri: ad aprile con un incontro sul tema dell’omosessualità che sarà affrontato dallo scrittore Giorgio Ponte e a giugno sul sostegno del consulente familiare in una relazione di coppia e nelle relazioni familiari, con la partecipazione di Mirella Cacco, Assistente Sociale e Consulente Familiare.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved