Perde la vita nel luogo dove morì lo zio che portava il suo nome

Roberto Gigola stava raggiungendo gli amici dopo una giornata di lavoro. Pare sia stato investito da un'auto che sopraggiungeva nella corsia opposta

Ha perso la vita in un incidente sulle strade della provincia di Brescia. Roberto Gigola stava raggiungendo gli amici dopo una giornata di lavoro: la sua destinazione era la spiaggia di Perla Sebina, sul lago d’Iseo, dove avrebbe fatto un tuffo in piscina e un aperitivo in compagnia. Ma purtroppo il suo percorso, di vita, si è interrotto ben prima dell’arrivo. Si è interrotto a Sale Marasino, in provincia di Brescia, dove il giovane di appena 23 anni si è schiantato con la moto. Era in sella alla sua moto e, secondo i rilievi della polizia intervenuta sul posto, procedeva rispettoso delle regole del codice della strada: nessun eccesso di velocità, nessun sorpasso azzardato. Ma questo non gli ha impedito di schiantarsi contro il furgone che lo precedeva e soprattutto, dopo l’impatto, di essere sbalzato per molti, troppi metri.

Investito da un’auto

Investito da un’auto

Lì, una volta atterrato di nuovo sull’asfalto, è stato investito da un’auto che sopraggiungeva nella corsia opposta. Ed è stato forse questo a ucciuderlo, se la sua moto – a differenza di quanto accade solitamente in questi incidenti – non presenta quasi segni dell’incidente. Roberto Gigola, di appena 23 anni, di Sale Marasino, lavorava alla Cela di Corte Franca dove si occupava della produzione di piattaforme aeree e mezzi antincendio. Per hobby faceva il portiere nella squadra di calcio del suo paese. Portava il nome di suo zio Roberto morto 30 anni fa in un incidente su quella stessa strada dove mercoledì 27 luglio ha incontrato anche lui la morte. Una casualità che rende questo tragico evento ancora più nefasto. I funerali saranno celebrati sabato 30, alle ore 11, nella chiesa parrocchiale di San Zenone. E già tutta la comunità di Sala Marasino ha promesso di partecipare, soprattutto i suoi compagni di squadra e quegli amici che lo aspettavano per una spensierata serata estiva. (Fanpage)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved