Calabria7

Pericoloso abbreviare 2020 nei documenti: vi spieghiamo il motivo

L’allarme arriva da alcuni esperti che consigliano di fare molta attenzione a non abbreviare la data 2020 quando si firmano documenti importanti come assegni o altro.

Fino allo scorso anno, infatti, era consuetudine scrivere ’19 per una questione di velocità e pratica, senza rischiare nessun tipo di problema. Tuttavia, secondo la Polizia USA, scrivere 20 lascerebbe la possibilità ai malintenzionati di aggiungere, per esempio, 21, modificando la scadenza in 2021.

Su WhatsApp il messaggio di allerta che sta girando in questi giorni recita così: “Un suggerimento pratico per quest’anno: quando scrivete una data nei documenti, durante quest’anno, abbiate cura di scrivere l’anno 2020 per intero: 31/01/2020, e non 31/01/20 soltanto, poiché è possibile modificare la data in 2000 o 2019 o qualsiasi altro a convenienza. Questo problema si verifica solo quest’anno. Abbiate cura di fare attenzione alla cosa! Non scrivete o accettate documenti con solo ‘20. DIFFONDETE!”.

Tuttavia, per tranquillizzare i cittadini senza allarmarli ed evitare qualsiasi tipo di problema, sarebbe opportuno scrivere 2020 e non solo ’20.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Storia, il 6 maggio ’43 bombardamento angloamericano di Reggio

Matteo Brancati

Frank Santacroce (FI) conclude campagna elettorale a Catanzaro (VIDEO)

nico de luca

Catanzaro, al Politeama la Giornata Nazionale del Cieco: ospiti “I Soldi Spicci”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content