Calabria7

Perseguita madre per avere la casa, un arresto nel Cosentino

perseguita madre

I carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro (Cosenza) hanno arrestato una donna di 40 anni per atti persecutori e furto aggravato nei confronti della madre

I militari della stazione di Rocca Imperiale sono intervenuti per una lite familiare nella casa di un’anziana. Qui la figlia della donna, come accadeva da tempo, pretendeva dalla madre denaro e anche la casa. L’anziana, 86enne, più volte aveva dovuto cedere alle minacce della figlia, elargendo diverse centinaia di euro. Nell’ultimo episodio di lite tra i due, la 40enne era riuscita con l’inganno a farsi aprire la porta di casa ed una volta dentro aveva iniziato a gridare contro l’anziana madre, sottraendole anche il telefono cellulare e le chiavi dell’abitazione, perché riteneva che nella casa dovesse abitarci lei.

I Carabinieri sono stati insultati dalla donna e hanno recuperato cellulare e chiavi di casa, restituite alla madre. La quarantenne, invece, è stata portata in caserma ed arrestata. L’udienza di convalida si è tenuta ieri, a seguito della quale il Gip ha convalidato l’arresto in flagranza di reato e disposto nei confronti della 40enne la misura cautelare del divieto di avvicinamento e comunicazione con ogni mezzo all’anziana madre.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regione, Daniele Rossi rinuncia all’incarico di consulente del presidente Spirlì

bruno mirante

Incidente a Catanzaro, scontro tra auto

Mirko

Coronavirus, tutti i dati dell’emergenza in Calabria su una piattaforma targata Unical

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content